Ultim’ora Alfa Romeo, l’ha presa la Polizia: l’annuncio ha stupito tutti

L’Alfa Romeo è in assoluto una delle marche più amate dagli italiani e anche la Polizia non poteva di certo chiedere un’auto migliore.

Le Forze dell’Ordine sono una parte essenziale all’interno della nostra società. Senza di esse infatti regnerebbe il caos e non è possibile in alcun modo educare pienamente una realtà sociale come quella nella quale stiamo vivendo al benessere comune senza incappare in possibili soprusi. Per questo motivo la Polizia necessita anche di un aiuto da parte delle Stato nel momento in cui si deve muovere.

alfa romeo giulia polizia
L’Alfa Romeo della Polizia (allaguida.it)

Ci sono stati diversi casi in questi anni nei quali abbiamo potuto ammirare anche delle automobili davvero straordinarie in mano alla Polizia. Dalla Ferrari sequestrata a un boss mafioso fino ad arrivare alla Lamborghini, ma è normale che siano ben altre le vetture che normalmente sono tra le mani delle Forze dell’Ordine.

L’Italia è sempre stata al centro del mondo automobilistico e per questo motivo ha saputo dare vita a una serie di aziende di primissimo piano, come per esempio l’Alfa Romeo. Il colosso lombardo sta producendo negli ultimi anni dei modelli che le hanno dato di farsi amare ancora di più dalla propria innumerevole clientela.

Tra le vetture che hanno avuto modo di ottenere i maggiori risultati in quanto a vendite, di sicuro non può mancare la citazione nei confronti della Giulia. L’auto in questione è una berlina da 464 cm di lunghezza, 186 cm di larghezza e un’altezza da 144 cm, con il motore al proprio interno che può essere a benzina o a gasolio. Il prezzo di partenza è di circa 47 mila Euro, ma qualcuno ha pensato che un modello innovativo avrebbe potuto essere utile anche per la Polizia.

Alfa Romeo Giulia per la Polizia: ecco la nuova creazione

Ancora una volta giunge una grandissima idea da parte del designer Tommaso D’Amico, con quest’ultimo che si è immaginato come potrebbe essere l’Alfa Romeo Giulia del futuro messa nelle mani della Polizia. Da un punto di vista estetico non sembrano esserci particolari differenze con la classica Giulia, anche se ovviamente si modifica per la presenza dei classici colori blu e bianchi delle Forze dell’Ordine.

Alfa Romeo Giulia polizia
Alfa Romeo Giulia della Polizia (YouTube – allaguida.it)

Nonostante questo si può notare come lo stile sia più sportivo e intrigante, con un musetto anteriore molto allungato. Al suo interno presenterà l’utilizzo della piattaforma STLA Large, la stessa che sarà utilizzata nella versione classica. Gli interni sono arricchiti con una serie di optional, ma ciò che sicuramente aiuterebbe la Polizia nella rincorda ai delinquenti è il motore di altissimo livello.

Si tratta infatti di un 2000 di cilindrata a benzina che ha modo di erogare un massimo di 220 cavalli. L’auto presente un cambio automatico e inoltre i cerchi sono da 19 pollici. Con una vettura del genere non ci sarebbero davvero dubbi sul fatto che i cittadini italiani potrebbero dormire sonni tranquilli e soprattutto non è da escludere il fatto che saranno moltissimi i poliziotti che vorranno girare per le strade del Belpaese nel momento in cui avranno modo di guidare questa splendida Alfa Romeo Giulia. 

Impostazioni privacy