Video: Gumpert Apollo

video: la straordinaria Gumpert Apollo

da , il

    Video: Gumpert Apollo

    Un breve ma intenso video ci racconta le gesta di Roland Gumpert e della sua creatura: l’Apollo, seria avversaria di Ferrari Enzo, Porsche Carrera GT, Maserati Mc12, Lamborghini Murcielago LP640 (solo per citare le più famose, alcune molto più costose di lei).

    Guarda anche:

    Grazie alla sua bravura, negli anni Ottanta Audi ha vinto 25 gare del mondiale Rally e ha ottenuto per quattro volte il titolo del mondo nella disciplina. La Gumpert Apollo, secondo il costruttore, è la più alta sintesi tra caratteristiche stradali e anima da pista, tutte sapientemente condensate in una vettura. Già il design della Apollo evidenzia l’esigenza di dare una fortissima impronta stilistica a un’auto che vuole essere un punto di riferimento per chi ricerca emozioni speciali, ma anche un bolide con un’aerodinamica che permetta prestazioni assolute. A fronte di un peso di soli 1.100 kg, infatti, l’Apollo offre un motore v8 biturbo da 4.2 litri di cilindrata sistemato in posizione posteriore-centrale (la ripartizione dei pesi è per il 58% sul posteriore e il 42% all’anteriore) per una potenza massima di oltre 650 cavalli (e 850 Nm di coppia massima). Il telaio consiste in una rigida struttura in tubi di acciaio al cromo-molibdeno con integrata una cellula centrale (che crea l’abitacolo) in fibra di carbonio. Le prestazioni, ovviamente, sono al top della categoria: 360 km/h, da 0 a 100 in 3″, da 0 a 200 in 8″9. Così conciata, le manca solo di partecipare alla 24 Ore di Le Mans.