Volkswagen e-Bulli, l'icona anni '60 rinasce con un cuore elettrico

Nasce Volkswagen e-Bulli, la mutazione elettrica dello storico Samba T1 del 1966, oggi più moderno e potente ma con tocco rétro.

Volkswagen e-Bulli, l’icona anni ’60 rinasce con un cuore elettrico

La divisione dei veicoli commerciali Volkswagen ha presentato Volkswagen e-Bulli, un veicolo completamente elettrico basato su un autobus Samba T1 prodotto nel 1966 e completamente restaurato. Il palcoscenico per la prima mondiale doveva essere Techno Classica 2020. Rinviato causa coronavirus.

In questa operazione di mutazione elettrificata, il motore boxer a quattro cilindri da 32 kW (44 CV) ha lasciato il posto ad un silenzioso motore elettrico Volkswagen che eroga 61 kW (83 CV). Il confronto della sola potenza dei motori rende molto evidente quanto il concept Volkswagen e-Bulli abbia caratteristiche di guida completamente nuove, in quanto il motore elettrico è quasi due volte più potente del boxer. Inoltre, con una coppia massima di 212 Nm, la nuova trasmissione fornisce più del doppio della forza del motore del T1 originale del 1966 (102 Nm).

La trasmissione funziona per mezzo di un cambio a una sola velocità. Marcia avanti, marcia indietro, folle e parcheggio tramite una leva dal look decisamente moderno che si trova tra il sedile del conducente e quello del passeggero. Da notare che è prevista anche una posizione B, con cui il conducente può variare l’intensità di recupero di energia durante i rallentamenti e la frenata. L’energia per muovere l’e-Bulli è fornita da una batteria agli ioni di litio, con capacità di 45 kWh. 

Batteria all’80% in soli 40 minuti

Con questo inedito sistema di propulsione Vw e-Bulli raggiunge una velocità massima di 130 km/h (limitata elettronicamente), ben oltre dunque al valore di 105 km/h che caratterizzava il T1 Samba originale a benzina.

La batteria viene caricata tramite una presa con sistema di ricarica combinato (CCS). Consente la ricarica con corrente alternata o continua. A corrente alternata, la batteria viene caricata tramite un caricabatterie CA con potenza di carica da 2,3 a 22 kW, a seconda della fonte di energia elettrica. In corrente continua, grazie alla presa di ricarica CCS di e-Bulli, la batteria ad alta tensione può essere caricata anche in punti di ricarica rapida CC, con una potenza di carica fino a 50 kW. In questo caso può essere caricato fino all’80% in 40 minuti. L’autonomia con una carica completa della batteria è superiore a 200 chilometri.

Tutti i componenti standard del sistema di azionamento elettrico sono realizzati da Volkswagen Group Components a Kassel. A ciò si aggiungono i moduli agli ioni di litio progettati nel sito di Braunschweig. Come nel nuovo ID.3 e nel futuro ID.BUZZ, la batteria ad alta tensione è alloggiata centralmente nel pianale del veicolo. Questo layout abbassa il baricentro di e-Bulli e quindi migliorano le sue caratteristiche di guida.

Interni eleganti per Volkswagen e-Bulli

I progettisti hanno modernizzato l’iconico esterno del veicolo con grande sensibilità conservando cui la finitura bicolore Energy Metallic Orange più Matte Metallic Golden Sand, ma sottolineando la transizione verso l’era moderna con dettagli come i nuovi fari a Led rotondi, che includono le luci diurne. Interni eleganti e all’avanguardia per il nuovo e-Bulli. Il nuovo look e le corrispondenti soluzioni tecniche sono state sviluppate dal centro di progettazione dei veicoli commerciali Volkswagen in collaborazione con i veicoli d’epoca VWCV.

I progettisti di Volkswagen Veicoli Commerciali hanno ripensato gran parte degli interni, senza tuttavia perdere di vista lo stile dell’originale. All’interno di una consolle tra il sedile del conducente e del passeggero si trova la nuova leva del cambio automatico. Integrato il tasto dello Start&Stop. Il nuovo tachimetro si basa sull’originale, mentre un display a due cifre integrato, crea un collegamento con l’era moderna.  Tramite Volkswagen “We Connect”, il conducente e-Bulli può anche richiamare informazioni online tramite l’app per smartphone il quale fornisce informazioni come il tempo di ricarica rimanente, l’autonomia attuale, i chilometri percorsi, i tempi di viaggio, consumo e recupero di energia. La musica a bordo proviene da una radio in stile retrò dall’aspetto autentico, che è tuttavia dotata di una tecnologia all’avanguardia come DAB +, Bluetooth e USB. La radio è collegata a un sistema audio, incluso un subwoofer attivo.

Parole di Riccardo Mantica