Volkswagen T-Roc Cabriolet, il SUV diventa a cielo aperto

 Volkswagen T-Roc cabriolet

#DEVA_ALT_TEXT# Volkswagen T-Roc cabriolet

Continua a leggere

Continua a leggere

Volkswagen amplia la propria offerta di SUV compatti con la T-Roc Cabriolet coniugando la robustezza di una Sport Utility con tutto il piacere di guidare un’auto scoperta. T-Roc Cabriolet è in grado di ospitare 2+2 persone con la capote in tessuto dotata di un azionamento elettroidraulico. Si apre e si chiude in modo completamente automatico rispettivamente in 9 e 11 secondi, anche a vettura in movimento fino a una velocità di 30 km/h.

Due allestimenti per la tedesca

Allestimenti Volkswagen T Roc Cabriolet

Continua a leggere

Continua a leggere

Per Volkswagen T-Roc Cabriolet sono presenti due linee di allestimento. La linea Style, pensata per gli appassionati di design, e la R-Line con il motore 1.5 TSI più orientato alla sportività. E a proposito di motori per la Style il cuore è il 1.0 TSI da 115 CV, mentre per la R-Line c’è appunto il più brioso 1.5 TSI da 150 CV. Quest’ultimo è disponibile anche con il cambio a doppia frizione DSG. Entrambe le motorizzazioni sono abbinate alla trazione anteriore.

Le dotazioni tecniche di serie in entrambe le linee di allestimento includono il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, il cruise control adattivo ACC, la frenata anticollisione multipla e l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. La versione Style monta cerchi in lega leggera da 17”, mentre la versione R-Line propone di serie cerchi in lega da 18”. A richiesta, la Volkswagen offre anche cerchi più grandi, con diametro fino a 19”.

Il design di T-Roc Cabriolet

La T-Roc Cabriolet 2+2 si avvale del pianale modulare trasversale MQB. La vettura è lunga 4,27 m e il passo misura 2,63 m. La larghezza è pari a 1,81 m (specchietti retrovisori esterni esclusi) mentre l’altezza è di 1,52 m. Il bagagliaio ha una capienza di 280 litri. Gli schienali dei sedili posteriori abbattibili e il gancio traino disponibile a richiesta sottolineano la versatilità della vettura.

Continua a leggere

Continua a leggere

media T Roc Cabriolet_anteriore

Analogamente alla Tiguan, alla Tiguan Allspace, all’Atlas e alla Teramont, la T-Roc evidenzia un design frutto del nuovo DNA Volkswagen dedicato ai SUV, che coniuga autentici elementi offroad con dinamica e stile urbano. La calandra del radiatore alta e ampia, con i doppi proiettori integrati, domina il frontale della T-Roc Cabriolet, mentre il posteriore della T-Roc Cabriolet è dominato dalle linee orizzontali, che conferiscono al crossover scoperto un aspetto lineare, ampio e sportivo. Lo spoiler integra la terza luce di stop.

Otto i colori disponibili. Cactus Green e Pure White sono vernici pastello. I colori carrozzeria metallizzati sono Ivory Silver, Grigio Fumo, Blu Ravenna, Kings Red e Giallo Curcuma. Completa la gamma la tinta effetto perla Deep Black. A prescindere dal colore scelto, la capote è sempre nera. Per entrambe le linee di allestimento Volkswagen offre il pacchetto di design Black Style, il cui elemento distintivo è costituito dai cerchi in lega leggera da 18 pollici Grange Hill, verniciati di colore nero. In nero sono anche le cornici, i gusci degli specchietti retrovisori esterni e il lato superiore dello spoiler posteriore.

Continua a leggere

Continua a leggere

T Roc Cabriolet_interni

A bordo della T-Roc Cabriolet è presente di serie il moderno sistema di navigazione e infotainment Discover Media con display da 20,3 centimetri. La sua gamma di funzioni include un doppio sintonizzatore, la radio digitale DAB+ che consente una ricezione di altissimo livello, riconoscimento della segnaletica stradale e sensori di prossimità. La Volkswagen offre in aggiunta il pacchetto Streaming & Internet, insieme ai servizi online di We Connect Plus, gratuiti per la durata di un anno.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere