tre quarti anteriore barchetta

1 di 23

tre quarti anteriore barchetta

Aston Martin ha scelto la 24 ore del Nurburgring per svelare la concept-car del Centenario. Con la CC100 Speedster gli inglesi mettono insieme storia e tecnologia, passato e futuro. Le linee ricordano la barchetta del 1959, DBR1, guidata da Stirling Moss, mentre la carrozzeria in fibra di carbonio, il cambio sequenziale 6 marce e il motore V12 6 litri sono i punti saldi del presente. Propone interessanti soluzioni di stile, attese sui nuovi modelli, come gruppi ottici più affusolati, una fiancata che accenna un deflettore davanti alle portiere e la coda ripresa dalla V12 Zagato, con elementi circolari inseriti su un’ampia fascia in carbonio a vista. Gli interni sono lontani dagli standard da granturismo raffinata cui ci ha abituato il marchio inglese. La parola d’ordine è essenziali, quindi rivestimenti ridotti all’osso, cinghie di cuoio per aprire e chiudere gli sportelli, fibra di carbonio sul tunnel e una netta divisione tra pilota e passeggero.

1 di 23

Aston Martin CC100 Speedster concept

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.