Hyundai i30 Fastback

Pratica e ben costruita la tre volumi col portellone

5
Hyundai i30 Fastback anteriore
  • N.D.
  • 24.050 - 27.150 €
  • 5,2 - 5,5 L/100KM
  • 5
  • Da 450 a 1.351 L
La nuova generazione della berlina 2 volumi Hyundai i30 Fastback è stata svelata nel 2017 al Salone di Francoforte. Questo è quindi l’ultimo modello a completamento della famiglia. C’è stato un periodo in cui tutte le berline di segmento C erano con carrozzeria a due volumi e mezzo, ma tra la fine degli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila, questo tipo di impostazione ha ceduto il passo alla carrozzeria a due volumi. Ma i coreani vogliono scommetterci nuovamente. Il frontale è lo stesso delle altre Hyundai i30, per rimarcare l’appartenenza alla stessa famiglia di modelli. Il muso è contraddistinto dalla “Cascading Grille” in posizione ribassata, per dare un’impressione di auto bassa e larga. Lo sviluppo delle linee orizzontali è rimarcato anche dalla presa d’aria orizzontale, che spicca al di sotto della griglia, e dallo splitter inferiore. I fari hanno un taglio aggressivo e si distinguono per la finitura interna di colore nero, mentre la tecnologia è full LED. Il team di designer ha lavorato in modo da ridurre l’altezza della linea del tetto, ben rastremata da accompagnare lo sguardo fino allo spoiler posteriore. Il tetto è stato ribassato di 25 millimetri rispetto alla sorella 5 porte, per un’immagine più sportiva, ma anche a vantaggio delle caratteristiche aerodinamiche. Il design del posteriore strizza un po’ l’occhio alle più recenti coupé Mercedes, con uno spoiler ben marcato, un lunotto molto inclinato e gruppi ottici a sviluppo orizzontale. La nuova Hyundai i30 Fastback sarà disponibile in 12 diverse colorazioni: tre perlati (Stargazing Blue, Micron Grey e Phantom Black), sette metallizzati (Clean Slate Blue, Intense Copper, Moon Rock, Fiery Red, Platinum Silver, Ara Blue e White Sand) e due pastello (Engine Red e Polar White). Gli interni sono, invece, disponibili in 3 colori: Oceanids black, Slate Grey o il nuovo rosso Merlot. La Hyundai i30 Fastback presenta, poi, alcune differenze significative rispetto agli altri modelli della famiglia i30: rispetto alla versione a cinque porte, il telaio della i30 Fastback è stato abbassato di 5 millimetri e la rigidità delle sospensioni aumentata del 15%. Questo assicura un’esperienza di guida più agile e scattante, senza compromettere il livello di comfort. Grazie al tetto e al telaio ribassati – che portano l’auto a un’altezza complessiva di 1.425 mm – Hyundai i30 Fastback è più bassa di 30 mm rispetto alla cinque porte. Sempre in tema di dimensioni, la Hyundai i30 Fastback, con la sua silhouette allungata, raggiunge una lunghezza complessiva di 4.455 mm (+115 mm). Come per gli altri modelli della famiglia i30, anche la Hyundai i30 Fastback offre tanti sistemi di sicurezza attiva. Tra questi spiccano nella dotazione di serie la Frenata di Emergenza Autonoma (AEB), il Driver Attention Alert (DAA), il sistema di oscuramento automatico dei fari abbaglianti (HBA) e il Sistema di mantenimento della corsia (LKAS). Il Cruise Control adattivo avanzato (ASCC), disponibile sulla trasmissione doppia frizione sette rapporti 7DCT, permette poi di mantenere una velocità e una distanza costante dal veicolo davanti, accelerando e frenando automaticamente fino a 180 km/h. Se l’auto che precede si ferma, il sistema frena autonomamente la macchina per poi accelerare fino al limite impostato non appena le condizioni lo permettono. Gli angoli ciechi posteriori vengono monitorati attraverso il Rilevatore dell’Angolo Cieco (BSD), l’Avviso di Possibili Urti Posteriori (RCTA) riduce il rischio di collisione con altri veicoli in avvicinamento – durante le manovre in retromarcia in aree trafficate o a visibilità ridotta – avvisando il guidatore tramite un segnale sia visivo che acustico. Inoltre, i limiti di velocità vengono immediatamente riconosciuti dal dispositivo SLIF, che li riporta in tempo reale sia sul display del sistema di navigazione che sullo schermo TFT. In termini di motorizzazioni, sulla nuova Hyundai i30 Fastback i clienti possono scegliere tra due motori benzina: il 1.4 T-GDI 4 cilindri da 140 cavalli e il 1.0 T-GDI 3 cilindri da 120 cavalli (consumi da 5.0-5.5 l/100Km con emissioni di CO2 da 115-125 g/km). Il motore 1.4 T-GDI è disponibile con trasmissione manuale a sei marce o con il cambio automatico a doppia frizione 7DCT. Il 1.0 T-GDI è invece offerto in abbinamento al cambio manuale a sei marce. Tutti i motori sono dotati del sistema Integrated Stop and Go (ISG) per garantire una maggiore efficienza. La gamma motori di Hyundai i30 Fastback sarà ulteriormente ampliata con l’aggiunta di un nuovo propulsore 1.6 turbodiesel 4 cilindri, declinato in due livelli di potenza (110 e 136 cavalli), disponibile sia con cambio manuale a sei marce che con cambio automatico a doppia frizione a 7 rapporti (7DCT). Non c’è nessun motore quindi idoneo per neopatentati. L’offerta più ricca in termini di infotainment prevede il sistema di navigazione da 8″, che integra tutte le funzioni musicali e telefoniche e supporta sia Apple CarPlay che Android Auto, consentendo agli utenti di collegare i propri dispositivi e di utilizzarne tutte le funzioni – come effettuare chiamate, ascoltare la musica e attivare le funzioni di navigazione direttamente dallo schermo. Il sistema include, inoltre, sette anni di Servizi Live (informazioni aggiornate in tempo reale su meteo, traffico, autovelox, ricerche on-line per i luoghi d’interesse). E’ disponibile anche la base di ricarica wireless per smartphone (standard Qi). In alternativa, ci si può orientare sul sistema con schermo TFT da 5″, che include radio, connessione Bluetooth e ingresso USB, o sul sistema con touch-screen capacitivo da 5″ e retrocamera integrata. Sono stati ufficializzati i prezzi della Hyundai i30 Fastback per il mercato italiano. Si parte da una quota di 24.050 euro per la versione con motore 1.0 T-GDI da 120 cavalli in allestimento Business, ma diventano 26.250 nel caso della versione Style.

Versione consigliata

Due allestimenti disponibili molto ben equipaggiati. Il primo, denominato “Business”, ha già di serie cerchi in lega da 17’’, fendinebbia, luci diurne e fanali posteriori a led, cruise control, selettore modalità di guida, sensori posteriori di parcheggio, antifurto. Il top di gamma “Style” aggiunge cerchi da 18’’, fari full led, griglia anteriore cromata, freno di stazionamento elettrico, sensori di parcheggi anteriori, vetri posteriori oscurati. Come motore il 1.0 T-GDI non è una scelta di ripiego, anche se per avere un cilindro in più occorre pagare il sovrapprezzo di almeno 900€. Il valido cambio automatico costa 1.500€ ma è riservato solo al 1.4 quattro cilindri.

PRO

  • Dotazione: entrambi gli allestimenti sono completi
  • Baule: ampio e ben accessibile grazie al portellone
  • Personalità: è la versione della i30 con più carattere

CONTRO

  • Diesel: assente, i due benzina da soli non bastano
  • Accessibilità posteriore: ridotta a causa del tetto
  • Dettagli: alcuni particolari secondari sono migliorabili

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio manuale, automatico
Trazione anteriore
Coppia Massima 171/1.500 - 242/1.500 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 6,0 - 6,7/100 km
Consumo extraurbano 4,6 - 4,9/100 km
Consumo medio 5,2 - 5,2/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Berlina
Lunghezza 4.455 mm
Passo 2.650 mm

PROVA SU STRADA

NEWS

MODELLI

Parole di Paride Lupo

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.