Mini 5 porte

Sempre sfiziosa, adesso è un po’ più pratica

46
Nuova Mini 5 porte al Salone di Parigi 2014
  • N.D.
  • 18.300 - 28.400 €
  • 3,5 - 5,9 L/100KM
  • 5
  • Da 278 a 941 L
Le auto a cinque porte sono sempre più richieste, tant’è vero che molte utilitarie oggi sono proposte solo con questo tipo di carrozzeria. Per la prima volta nella sua carriera anche un’icona come la Mini si “converte” alle cinque porte, modello che affianca la versione tradizionale. Le dimensioni della Mini 5 Porte risultano maggiori rispetto alla tre porte, la lunghezza si attesta all’incirca sui quattro metri, mentre il passo è stato incrementato di 7 cm. Anche qui l’utilitaria inglese è stata sottoposta al restyling del 2018, dove debutta il nuovo logo della casa. Gli interni di Mini 5 Porte cambiano nella zona dei sedili dietro, ora il divano posteriore può ospitare (un po’ strette) fino a tre persone. Adesso il bagagliaio ha una capacità minima dignitosa: 278 litri. Ad eccezione della sportiva “John Cooper Works”, i motori sovralimentati della Mini 5 Porte sono gli stessi della Mini “classica”. Per quanto riguarda i benzina, nella scheda tecnica troviamo l’aggiornato 1.5 da 75, 102 cv e 136 cv ed infine il 2.0 quattro cilindri da 192 cv. Invece diesel ci sono i 1.5 da 95 e 116 cv ed infine il 2.0 da 170 cv, quest’ultimo è l’unico con la trasmissione automatica ad otto rapporti (novità) di serie. I motori 2.0 hanno il frazionamento a quattro cilindri, i 1.5 a tre. La trazione è anteriore, mentre il cambio è un manuale a sei rapporti. Disponibile come optional il nuovo cambio automatico doppia frizione a sette rapporti, ad eccezione delle versioni entry level (guidabili dai neopatentati) sia diesel che benzina. Prezzo di listino da quasi 20.000 euro di partenza.

Versione consigliata

Potete personalizzare la vostra Mini 5 Porte con gli stessi accessori e pacchetti delle versione “classica” a tre. La dotazione è ridotta al minimo indispensabile per la categoria, fra gli optional non privatevi dell’assetto sportivo, mentre fra quelli di ultima generazione i fari full led. Per quanto riguarda l’estetica il tetto può essere di colore contrastante dal resto della carrozzeria, mentre il cofano può avere le tradizionali strisce adesive. Per il 2018 arrivano tre nuovi colori da scegliere. Con la ragione ci si può accontentare del motore 1.5 diesel va già bene, nella versione da 95 cv la Mini 5 Porte è pure guidabile dai neopatentati (al pari della 1.2 da 75 cv a benzina), ma per viaggiare con sprint, pur tenendo sotto controllo i consumi, la 2.0 da 170 cv diesel potrebbe fare al caso vostro, altrimenti per gli sportivi la Cooper S. Interessante l’allestimento One D a gasolio.

PRO

  • Motori: unità moderne e brillanti, volendo riescono anche “bere” poco.
  • Guida: è meno reattiva rispetto alla tre porte ma sempre gradevole.
  • Finiture: l’abitacolo è realizzato con una grande attenzione al dettaglio.

CONTRO

  • Cruscotto: poco leggibile il contagiri, fitta anche la scala del tachimetro.
  • Dotazione: visto il prezzo molti accessori dovrebbero essere di serie.
  • Portiere posteriori: sono piccole, l’accessibilità non è delle migliori.

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio manuale, automatico
Trazione anteriore
Coppia Massima 150/1.400 - 360/1.500 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 4,0 - 7,7/100 km
Consumo extraurbano 3,2 - 4,8/100 km
Consumo medio 3,5 - 3,5/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Utilitaria
Lunghezza 3.982 - 4.005 mm
Passo 2.567 mm
Larghezza con specchietti 1.932 mm

NEWS

MODELLI

Parole di Paride Lupo

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.