Opel Insignia Grand Sport

Ammiraglia nel confort e nella dotazione

27
Opel Insignia Grand Sport al Salone di Ginevra 2017
  • N.D.
  • N.D.
  • 4.2 - 8.7 L/100KM
  • 5
  • Da 490 a 1450 L
L’Opel Insignia del 2017 diventa Opel Insignia Grand Sport. La casa tedesca ha evoluto il design della precedente rendendo l’auto più tagliente e accattivante, mantenendo la configurazione a cinque porte, ma rinnovando completamente l’auto a livello di telaio e componentistica. L’aggiornamento del pianale ha riguardato in particolare la riduzione di peso e l’allungamento del passo (2.8m), per accogliere al meglio i passeggeri posteriori. L’Opel Insignia Grand Sport offre due motorizzazioni a benzina: il 1.5 quattro cilindri turbo (165 CV) e il 2.0 turbo (260 CV), quest’ultimo con la trazione integrale. I diesel sono il 1.6 turbo da 110 CV o 136 CV e il 2.0 (170 CV). Ad eccezione dei motori più potenti benzina e gasolio, tutte le Insignia sono a trazione anteriore e dotate di Start&Stop di serie. Inoltre tutte le motorizzazioni di Opel Insignia Grand Sport si possono scegliere con cambio manuale o automatico (1500€ in più), ad esclusione del 2.0 benzina in abbinamento al solo cambio automatico (solo con allestimento Innovation) e i diesel 1.6. Come prevedibile dal tipo di vettura, non sono presenti motorizzazioni adatte a chi è neopatentato. Guardando le dimensioni, Opel Insignia Grand Sport è più lunga della precedente di 7 cm, raggiungendo i 4.9 metri, una lunghezza da segmento superiore. La larghezza è 1.86 metri e l’altezza 1.46. L’estetica è imponente, come si vuole da una berlina di quasi 5 metri, ed elegante ma al contempo filante, grazie alla forma ad arco del profilo laterale. Gli interni ricalcano lo stile delle Opel più recenti, ma con uno stile più “business”, con la console centrale leggermente orientata dalla parte del guidatore. I materiali degli interni di Opel Insignia Grand Sport sono coerenti con il tipo di vettura che Insignia rappresenta: plastiche soft touch nella parte superiore dell’abitacolo e sui pannelli porta, pelle morbida dei sedili, plastiche dei comandi piacevoli al tatto e cura nell’ergonomia. L’abitacolo è arioso e accogliente e lo spazio è abbondante per tutti i passeggeri, anteriori e posteriori. Il bagagliaio non ha l’apertura elettroattuata, però offre un bel vantaggio in termini di carico rispetto a una berlina tradizionale. Il baule parte da 490 litri di volumetria e con gli schienali posteriori abbattuti raggiunge i 1450 litri, la linea simile a una fastback però svantaggia gli ingombri in altezza. L’Opel Insignia Grand Sport offre di serie la vernice Grigia metallizzata (gli altri metallizzati 800€), cerchi in lega da 17”, Opel OnStar, climatizzatore manuale, Opel Eye, luci diurne e fanali posteriori a LED, IntelliLink, cruise control, volante in pelle regolabile in altezza e profondità, ABS con EBD, ESP con controllo di trazione e stabilità. L’allestimento Innovation offre di serie in più cerchi in lega da 18”, telecamera posteriore, navigatore e clima bi-zona automatico. Tra gli optional spiccano il sistema di regolazione dell’assetto Flex-Ride (850€), ruota di scorta (250€), sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Prezzo di partenza da 30.000 euro. Positive le nostre impressioni su strada nella nostra prova.

Versione consigliata

Il 1.5 turbo benzina è molto valido per chi non fa troppi chilometri l’anno e desidera un motore silenzioso anche ai minimi (da 30300€). Se si percorrono in maggioranza strade extraurbane o autostrada, come nella maggioranza dei casi per questo tipo di automobili, si può optare per il diesel 1.6 CDTI da 110 CV (da 30000€) che garantisce consumi bassi, ma le prestazioni risentono della mole dell’auto. Il più bilanciato 1.6 diesel 136 CV (da 31000€) o il più vispo diesel 2.0 da 170 CV (da 32500€) che abbina prestazioni e consumi contenuti. Per chi cerca alte prestazioni può scegliere il 2.0 turbo benzina da 260 CV e nel prossimo futuro sarà disponibile un 2.0 bi-turbo diesel da 210 CV. Non esiste a listino alcuna versione OPC della Opel Insignia Grand Sport, neanche Tourer o GSi.

PRO

  • Sicurezza: Opel Insignia Grand Sport offre di serie Opel Onstar, il dispositivo di lettura dei segnali stradali che oggigiorno aiuta molto, e non manca la possibilità dei fari full LED.
  • Guida: Lo sterzo ha un carico volante non eccessivo, ma è pronto e diretto. Le sospensioni assorbono bene le buche e le asperità, ma non rinunciano a un buon contenimento del rollio in curva.
  • Plancia: Oltre che essere accogliente, è studiata molto bene a livello ergonomico, con comandi fisici dove servono davvero, come il climatizzatore, e i secondari a sfioramento.

CONTRO

  • Cambio: L’automatico non è disponibile per i diesel 1.6, il cambio manuale non è dei più precisi.
  • Optional: Anche nel caso del top di gamma dispositivi utili come i sedili posteriori abbassabili e il cruise control adattivo non sono di serie.
  • Baule: La nuova Insignia ha il baule più piccolo rispetto al modello precedente e ad altre concorrenti, malgrado la lunghezza, in alternativa c’è sempre la station wagon Sports Tourer.

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio manuale, automatico
Trazione anteriore, integrale
Coppia Massima 400 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 5.2 - 11/100 km
Consumo extraurbano 3.5 - 8/100 km
Consumo medio 4.2 - 4.2/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Berlina
Lunghezza 4.900 mm
Passo 2.820 mm
Larghezza con specchietti 1.860 mm

NEWS

MODELLI

Parole di Fabio Psoroulas

Fabio Psoroulas è stato un redattore interno di Nanopress fino al 2019, occupandosi di tecnologia, sport, motori.

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.