volkswagen golf 8

Auto 2020, ecco le novità e i modelli in arrivo nei prossimi mesi

3 di 11

3 di 11

Volkswagen Golf 8

Una delle novità più attese del 2020 è senza dubbio la Volkswagen Golf, arrivata alla sua ottava generazione e pronta a debuttare sul mercato nel prossimo marzo: 5 le diverse motorizzazioni con i benzina che partono dal 1.0 L TSI EVO da 110 Cv abbinato al cambio manuale 6 marce, mentre per il 4 cilindri si passa al 1.5 L TSI EVO Act 130 Cv, anch’esso con cambio manuale a 6 marce. Per il diesel, invece, ci sono il 2.0 TDI da 115 Cv, con cambio manuale e il 2.0 TDI da 150 Cv, con cambio automatico DSG arrivando poi alla versione mild hybrid 1.5 eTSI da 150 Cv con cambio DSG al quale si aggiunge un motorino d’avviamento che ricarica una batteria al litio da 48 volt nei rallentamenti, trasformando l’energia cinetica in elettrica. Al momento del lancio, inoltre, saranno disponibili due diversi allestimenti, Life e Style, con il primo che prevede cerchi da 16’’, fari e fanali a led, il sistema d’accesso a bordo senza chiave, il “clima” automatico, l’illuminazione interna a led regolabile in 10 colori e alcuni aiuti alla guida come il regolatore di velocità adattativo, la frenata d’emergenza con funzione anti-investimento di pedoni e ciclisti e il sistema contro l’involontario cambio di corsia mentre il secondo potrà contare su cerchi da 17’’ e pacchetto Travel Assist per la guida assistita in autostrada, in grado di controllare sterzo, freni e acceleratore fino alla velocità di 210 km/h permettendo all’auto di seguire automaticamente il flusso del traffico a patto che il guidatore tenga le mani sul volante.

3 di 11

Pagina iniziale

3 di 11

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.