Bollo auto non pagato: dal 2018 non si potrà fare la revisione al veicolo

Bollo auto non pagato: dal 2018 non si potrà fare la revisione al veicolo

2 di 3

2 di 3

Cosa succederà?

Il Partito Democratico si è occupato di mettere mano ancora una volta nel mondo dell’automobile, puntando forte sul bollo come fatto con le auto storiche in precedenza, e lo ha fatto rientrare nella Legge di Stabilità del 2017. Parlando degli effetti di questa legge, prima di effettuare la revisione periodica obbligatoria ai veicoli, gli uffici competenti e le officine autorizzate dalla Motorizzazione civile, dovranno controllare l’avvenuto pagamento della tassa di proprietà, della tassa di circolazione e della situazione di fermo amministrativo sia dell’anno in corso che degli anni precedenti successivamente all’acquisto. Qualora l’esito fosse negativo, il proprietario che non ha provveduto in precedenza ad effettuare i pagamenti, dovrà farlo il prima possibile e solo dopo ciò potrà richiedere una nuova revisione alla propria vettura.

Per il momento questo emendamento dovrà ancora ricevere la solenne ufficializzazione, attualmente La Commissione Finanze della camera ha già approvato tale questione proposta dal Partito Democratico e sarà sottoposta al vaglio della commissione Bilancio. Non si conosce ancora per bene l’effettività pratica per quanto riguarda l’Ufficio competente, quindi se dovrà limitarsi a non effettuare la revisione o avrà anche l’obbligo di segnalare il caso all’Agenzia delle entrate. L’obiettivo finale è quello di vedere circolare il meno possibile vetture che non abbiano superato la revisione, con la conseguenza che il bollo auto dovrà essere pagato entro la dovuta scadenza.

2 di 3

Pagina iniziale

2 di 3

Parole di Tommaso Giacomelli

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.