ibrida plug in

Come funziona l'auto ibrida plug-in: attacchiamo la spina

3 di 5

3 di 5


DIFFERENZE CON LE ALTRE IBRIDE
In un'auto ibrida plug-in il motore elettrico ha potenze più elevate e le batterie hanno una capacità maggiore. In questo modo, quando la vettura procede in modalità solo elettrica, si aumenta notevolmente l'autonomia oppure si hanno prestazioni migliori. Aumenta il peso dell'apparato elettrico, soprattutto per le batterie; tuttavia il carico del motore a combustione viene ridotto, perché non è più necessario che esso carichi completamente le batterie. Se ne possono quindi ridurre potenza, cilindrata e quindi peso.
Infatti la ricarica completa delle batterie di un'ibrida plug-in è affidata alla rete elettrica esterna. L'auto è dotata di cavo e spina di alimentazione. Il collegamento può essere fatto alla normale rete domestica; in questo caso servono diverse ore per l'operazione, solitamente si sfrutta la notte. Esistono anche delle prese specifiche (wall box) che consentono una ricarica più veloce; per questo però si deve modificare l'impianto elettrico dell'edificio. Poi ci sono le famose e ancora abbastanza rare colonnine di ricarica, che operano molto più velocemente.

3 di 5

Pagina iniziale

3 di 5

Parole di Roberto Speranza

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.