Jeremy Clarkson conduttore

Jeremy Clarkson, le 10 frasi più celebri del conduttore di Top Gear

Nell'attesa che torni presto a condurre, riviviamo le sue frasi più celebri.

Jeremy Clarkson conduttore
Foto Shutterstock | MaciejGillert

Irriverente, dissacrante, politically scorrect. Jeremy Clarkson non ha bisogno di presentazioni, ma la BBC non ha gradito le ultime uscite a sfondo razzista secondo l’emittente, sospendendo il conduttore 54enne da Top Gear.

Se rientreranno i dissapori tra editore e Clarkson è tutto da verificare, intanto il programma si ferma. Sperando di ritrovare l’inglese nuovamente in video, rilanciamo alcune delle frasi celebri che hanno creato il personaggio.

  • Sulla Lotus Elise, quando disse: «Questa macchina è più divertente dell’intera flotta aerea francese che si schianta su una fabbrica di fuochi d’artificio».
  • «Stasera, la nuova Viper, che è l’equivalente americano di un’auto sportiva… un po’ come, suppongo, George Bush è l’equivalente di un presidente
  • «In Koenigsegg dicono che la CXX è più confortevole. Più confortevole di cosa? Dell’essere pugnalati?»
  • Sulla Mercedes CLS 55, disse: «La frenata su questa macchina è così brutale che sarebbe meno doloroso colpire l’albero che cerchi di evitare».
  • Ebbe da ironizzare anche sull’incidente di Richard Hammond al volante di un dragster. Questa la scenetta: CLARK.: «Si vede dalle registrazioni che la gomma inizia a staccarsi, perché non te ne sei accorto?». HAM.: «Avevo molto da fare, ero a 460 km/h!» CLARK.: «Che significa, avevi molto da fare? Posso trovarmi in ufficio al telefono, svolgendo i compiti, con i ragazzi che urlano, mia moglie ecc… ma se entra un leone me ne accorgo!».
  • Che trovi insensate molte categorie di automobili (praticamente qualunque cosa non abbia vagonate di cavalli e regali tanto divertimento) ebbe modo di sottolinearlo a suo modo parlando della Espace: «Questa è la Renault Espace, probabilmente la migliore per il trasporto di passeggeri. Non che ci sia molto da discutere, è un po’ come dire: “Oh, bene… ho la sifilide, la migliore delle malattie sessualmente trasmissibili!”».
  • Andò pesante anche sulla guidabilità delle TVR, storico marchio inglese. «Nei tempi passati ho sempre avuto l’impressione che la TVR costruisse una macchina, la mettesse in vendita e poi verificasse come si comportava: di solito quando uno dei suoi clienti scriveva una lettera lamentandosi di come fosse morto».
  • Il vizio di giocare sulle differenze razziali Clarkson l’ha sempre avuto. Ad esempio, quando disse: «La Suzuki Wagon R dovrebbe essere evitata, un po’ come fare sesso non protetto con un travestito etiope».
  • «Non comprendo le corsie per gli autobus. Perché persone povere devono avere soluzioni più veloci di me?».
  • L’ultima chicca sul personaggio, a conferma del suo essere controcorrente, la riserva quando dice: «Non li vedo tanto come dei test di guida, quanto piuttosto la conferma della mia eccellenza».

A presto Mr Clarkson!

Parole di FP

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.