Nissan Note Black Edition

Nissan Note Black Edition: prezzo, dimensioni e motori [FOTO e VIDEO]

2 di 4

2 di 4

La dotazione della Black Edition

Si parte dai cerchi in lega, da 16 pollici, in nero lucido così come gli specchietti retrovisori, le maniglie delle portiere, lo spoiler e i vetri posteriori. Interventi stilistici caratterizzano anche l’abitacolo, con il padiglione nero e gli inserti lucidi nella medesima colorazione sulla plancia e sulla leva del cambio. Tra le dotazioni di serie, alzavetri elettrici posteriori a parte, spazio al climatizzatore automatico, il sensore pioggia e quello per i fari e i fendinebbia, continuando con il volante in pelle multifunzione, l’infotainment NissanConnect con bluetoot audio e l’accesso a bordo tramite i-key. A 19.815 euro, prezzo di Nissan Note Black Edition, si mette in garage l’unica motorizzazione proposta in abbinamento, l’affidabile 1.5 litri dCi turbodiesel da 90 cavalli, dai consumi dichiarati nel ciclo misto in 3,6 litri/100 km.

Nissan Note, il focus

Ha debuttato nel 2012 nella versione per il mercato interno e, dopo quasi un anno, la nuova Nissan Note si è presentata al pubblico europeo dopo il Salone di Ginevra 2013, e lo ha fatto apportando piccole modifiche al design rispetto al modello in vendita in Giappone. Ritocchi che rendono la Note più accattivante, conservando gran parte dei canoni stilistici espressi con il concept Invitation.
La precedente generazione di Nissan Note non era propriamente quella che si può definire un’auto dal forte appeal, anzi. Con il modello 2013 si stravolgono i riferimenti. Frontale a sviluppo orizzontale, dominato dalla calandra con griglia a nido d’ape – prima variazione rispetto al modello giapponese, con tre profili orizzontali – e gruppi ottici incastonati alle estremità. Anche il paraurti cambia, proponendosi in due varianti: quella più aggressiva con profili cromati sui fendinebbia e una parte centrale con supporti obliqui, e un’altra più “tranquilla” ma comunque ben integrata nel disegno complessivo.

Il design della Nissan Note è ispirato a quello già visto con la Nissan Invitation Concept, presentata in anteprima mondiale allo scorso Salone di Ginevra 2012 in marzo. Logicamente la Nissan Note è meno estrema della concept car, come accade sempre nel passaggio dal prototipo alla produzione in serie. Il frontale si caratterizza per una grossa mascherina a tre listelli orizzontali, impreziosita da una cromatura sul bordo inferiore. I due gruppi ottici appaiono di dimensioni molto generose e sembrano quasi andarsi ad incastonare nella mascherina, creando una soluzione stilistica piacevole e del tutto analoga a quella della Invitation.

Nelle fiancate si apprezza una sorta di incavo sugli sportelli, in grado da un lato di caratterizzarne lo stile, ma dall’altro anche di snellire il design. La superfici vetrate, invece, ricordano molto quelle della vecchia Nissan Note, senza particolari sconvolgimenti o novità.

Dimensioni e capacità del bagagliaio

Parlando di dimensioni della Nuova Nissan Note si determina una lunghezza di 410 centimetri per una larghezza di 170 ed un’altezza di 153 centimetri.
La capacità del bagagliaio è maggiore rispetto alla precedente generazione tanto che si ha una minima capacità di 320 litri e portando in avanti il divano posteriore si arrivano ad avere 410 litri ma se si abbattono gli schienali ecco che la massima capacità di carico arriva a 2010 litri rispetto ai 1332 di prima.

Gli interni

nissan note 2013 interni

Anche il discorso degli internidella nuova Nissan Note merita di essere approfondito: anche in questo caso il passo in avanti è evidente. Tanto per cominciare la plancia è più moderna e ricercata come design, ispirata in parte a quella della sorella ‘ecologica’ Nissan Leaf. Tralasciando la nuova stumentazione, dall’aspetto moderno e futuristico, la console centrale è rivestita in plastica nera lucida e sfoggia uno scenografico sistema multimediale e comandi del climatizzatore dal design particolare. Interessante anche il nuovo sistema Around View Monitor che comprende 4 telecamere esterne per monitorare cosa accade attorno al veicolo in fase di marcia.

Degli interni a colpire positivamente è lo spazio disponibile per i passeggeri posteriori, a prima vista con aria sufficiente per le gambe. Forse è il pavimento a ostacolare parzialmente un terzo adulto al centro, dove il tunnel più pronunciato toglie spazio. Spostandosi davanti troviamo un ulteriore differenziazione tra modello in vendita in Giappone e quello che arriverà sui nostri mercati: il volante. Un tre razze multifunzione decisamente più gradevole rispetto al disegno visto lo scorso anno. A prima vista non convincono del tutto le bocchette d’aerazione, troppo semplici nelle forme e prevedibilmente di plastica rigida al tatto. Altra novità degli interni è lo schermo a colori, da 5.8 pollici di diametro e sul quale vengono riprodotte le immagini della telecamera posteriore, novità che per la prima volta sbarca su una Nissan di segmento B.

2 di 4

Pagina iniziale

2 di 4

Parole di Simone Babetto

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.