opel adam rocks s

Opel Adam Rocks S, motore turbo 1.4 e look da allroad [FOTO]

opel adam rocks s

C’è la Opel Adam, poi la Adam S che è la derivazione più bassa e sportiva, poi Adam Rocks, che invece è più alta e dal look simil-crossover. Se non vi siete persi finora, aggiungiamo la Opel Adam Rocks S, più bassa di una Rocks, ma più alta di una S. Tutto chiaro?
I tedeschi presentano l’interessante Rocks con il motore turbo benzina 1.4 litri, chiamato a far compagnia alle alternative già sul mercato, ovvero, i due aspirati 1.2 e 1.4 litri, da 70, 87 e 100 cavalli nonché il turbo SGE 1.0 da 115 cavalli. L’Ecotec sovralimentato raggiunge i 150 cavalli, potenza in grado di regalare tutt’altra verve alla citycar.

Opel Adam Rocks S

Accelera da zero a cento in 8″5 e con il nuovo cambio 6 marce manuale recentemente presentato da Opel assicura una ripresa in quinta da 80 a 120 in appena 7″9, merito anche dei 220 Nm di coppia massima. Sono i valori che meglio descrivono la vivacità della Rocks S.
Tutte le altre peculiarità restano intatte, a partire dalla capote in tessuto ad azionamento elettronico che si apre in soli 5″, le 11 tinte per la carrozzeria e le 5 per la capote, i cerchi dal diametro esagerato, fino a 18 pollici. Cambiano alcune note tecniche, come l’altezza da terra ridotta di 15 millimetri , lo sterzo reso più diretto e l’Esp disinseribile.

| LEGGI ANCHE: PROVA SU STRADA ADAM ROCKS |

Opel Adam Rocks S riesce a garantire una velocità massima di 210 km/h, contenendo i consumi – anche grazie allo start&stop di serie – in 5.9 litri/100 km.
A richiesta, sarà disponibile anche il sistema di parcheggio automatizzato, che riconosce gli spazi utili per parcheggiare ed effettua la manovra: è l’Advanced Park Assist; in abbinamento è offerto anche il Blind Spot Alert, che a velocità comprese tra 11 e 140 km/h avvisa del pericolo di collisione in fase di sorpasso, con veicoli “nascosti” nell’angolo cieco della visuale.

Fabiano Polimeni

Parole di FP

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.