Gran Premio Parco Valentino 2015 Lancia D 50 Alberto Ascari

Parco Valentino Torino 2016: date, orari e programma del Salone auto

2 di 3

2 di 3


Il programma e gli appuntamenti

Oltre a visionare una miriade di auto esposte, sono da segnalare alcuni appuntamenti imperdibili che si terranno dal 7 al 12 giugno. Si parte dal Borgo Medievale del Parco Valentino, il 7 giugno, per la mostra Pininfarina – The Future of Emotions. Il giorno dopo, alle 14:00, apertura al pubblico del salone e subito, alle 16:00, premio Car Design Award, di Auto Design e Brembo. Il 9 giugno, oltre a visitare dalle 10:00 alle 24:00 l’esposizione, da segnare il Cars&Coffe dalle 10:00 alle 21:00, nel cortile del Castello Valentino.

Il 10 giugno, tra le 11:30 e le 15:00, protagoniste le supercar arrivate dalla Spagna, dopo un lungo viaggio on the road, per 6to6 Europe Tour 10th. L’11 giugno, alle 9:30, all’interno delle celebrazioni per il Centenario BMW, esposizione di modelli storici della casa dell’Elica, di Mini e Rolls Royce. Sempre alla stessa ora, si inizieranno a disporre le auto che parteciperanno al Gran Premio Valentino, rievocazione su un percorso cittadino di 45 km del classico gran premio di inizio Novecento. La partenza sarà da piazza Vittorio Veneto.
Il 12 giugno, giornata di chiusura del Salone di Torino e ultima delle due giornate – sarà aperto anche l’11 – speciali nelle quali sarà possibile visitare il Centro Stile Fiat con un’apertura straordinaria dalle 10:00 alle 19:00. Alla stazione di Porta Susa, infine, originale esposizione di 20 modelli in scala 1:4 realizzati dagli studenti dell’IED per l’intera durata della manifestazione.


I CAPOLAVORI DELL’EDIZIONE 2015

Nell’edizione 2015 del Gran Premio, tenuta il 14 giugno, le auto hanno attraversato luoghi suggestivi come la reggia di Venaria Reale, piazza San Carlo e piazza Castello. La parata è stata aperta dalla famosa Lancia D-50 con cui l’indimenticato Alberto Ascari vinse il 27 marzo 1955 l’ultimo Gran Premio del Valentino di Formula 1. Un altro doveroso omaggio ad un nome fondamentale nella storia dell’automobile è stato il tributo Pininfarina, per gli 85 anni dell’azienda di design che ha creato alcune fra le auto più belle di tutti i tempi. Fra i partecipanti, una Ferrari P4/5 del collezionista americano John Glickenhaus, oltre a diversi modelli firmati Giugiaro e Touring Superleggera.

Per quanto riguarda il salone, nel 2015 hanno partecipato 25 case automobilistiche, praticamente quasi tutte le più importanti, da Fiat a Ferrari, da Audi a Bentley, da BMW a Mercedes, da Toyota a Volkswagen, passando da Lamborghini, Jaguar, Lotus e Porsche Oltre al gotha del design italiano, quindi mondiale, rappresentato da Pininfarina e Italdesign Giugiaro.
Fra le auto da corsa di ogni tempo esposti al Parco Valentino quest’anno, ricordiamo l’Alpine Renault A110 che vinse il primo campionato del mondo costruttori di rally nel 1973; le leggendarie Lancia Stratos e Lancia Fulvia HF con le quali “il drago” Sandro Munari dominò il panorama mondiale del rally negli anni ’70; la Toyota Celica WRC con cui Carlos Sainz vinse il mondiale rally 1990; la Fiat 131 Abarth vincitrice di tre mondiali rally; ciliegina sulla torta, quattro kart pilotati da Ayrton Senna agli inizi della propria carriera.

2 di 3

Pagina iniziale

2 di 3

Parole di Roberto Speranza

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.