Peugeot 208 2015 nuovi colori

Peugeot 208 2015, colori: due nuove tinte ipertecnologiche

2 di 3

2 di 3

Due nuove tinte ipertecnologiche

Il procedimento industriale (nello stabilimento francese di Poissy) ha richiesto una messa a punto di 4 anni. Poiché gli strati inferiori della vernice (che comprendono i materiali anticorrosione) sono identici a quelli normali, lo stesso robot può essere configurato per questa vernice speciale o per una tradizionale, consentendo maggiori economie produttive. Questo si traduce in un prezzo particolarmente basso per vernici di tale complessità. Queste due tinte per la 208 sono disponibili ad un sovrapprezzo di circa 200 euro rispetto alla normale vernice metallizzata.
Le novità per quanto riguarda la nuova Peugeot 208 non finiscono qui. Si tratta di due “pack”, pacchetti di personalizzazioni, abbinati alle tinte esterne. La tinta Orange Power può ora essere abbinata al pack chiamato Mentol White, caratterizzato appunto da dettagli bianchi. La tinta Ice Silver può essere affiancata inoltre dal pack Lime Yellow.
Gli elementi interessati dalle personalizzazioni sono la calandra, le modanature dei fendinebbia, il colore della scritta Peugeot, i retrovisori e gli indicatori di direzione.
Gli stessi due pack possono essere scelti anche per personalizzare gli interni. Qui si va ad incidere sui sedili sportivi, gli appoggiagomiti, gli inserti delle porte, l’inserto centrale della plancia, il volante, la cuffia della leva del cambio.
Con questi inserimenti, la gamma di colori della nuova Peugeot 208 arriva ora a 13 varianti: due tinte pastello, sette metallizzate, una madreperla, le due Matt (cioè Ice Grey e Ice Silver) e una “coupe franche”, combinazione di nero e rosso esclusiva per la 208 GTI by Peugeot Sport. La nuova serie della Peugeot 208 verrà commercializzata a partire da giugno 2015.

2 di 3

Pagina iniziale

2 di 3

Parole di Roberto Speranza

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.