porsche boxster spyder al salone new york 2015

Porsche Boxster Spyder 2015: prezzo, scheda tecnica e prestazioni [FOTO]

2 di 4

2 di 4

MODELLO NON PIU’ DISPONIBILE DA MAGGIO 2016

La Spyder

Cosa contraddistingue la classica spider tanto da renderla Spyder? Richiami storici anzitutto, da leggere nel capitolo dedicato allo stile, che accoglie due gobbe dietro ai poggiatesta dei sedili, che caratterizzano il volume posteriore e regalano un tono extra di sportività. Riprende il design della 718 Spyder degli anni Sessanta, provando a mantenere intatto anche il senso di purezza delle soluzioni, a cominciare dalla capote in tessuto che si apre manualmente, con l’automazione dei cinematismi ridotta al minimo, giusto per riporre la capote sotto il “guscio” che fa da coperchio.

La carrozzeria mette insieme anche altri elementi, nello specifico un anteriore e posteriore presi direttamente dalla Porsche Cayman GT4, con il bordo profilato davanti al cofano anteriore che è tratto distintivo sulla Spyder, insieme ai proiettori con sfondo nero.
La fiancata sfoggia meravigliosi cerchi in lega multirazze, non il solito design, perché ogni singolo elemento appare rastremato alla perfezione e quasi a creare un profilo alare. Alle spalle si nota un impianto frenante potenziato, quello della 911 Carrera, con pinze rosse. Poi c’è la coda, tutta nuova grazie alla copertura centrale, quella che ingloba le gobbe e termina dritta sullo spoiler pronunciato, a dare un minimo di carico aerodinamico extra.

MODELLO NON PIU’ DISPONIBILE DA MAGGIO 2016

2 di 4

Pagina iniziale

2 di 4

Parole di FP

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.