truffe auto

Truffe auto, dallo specchietto alle vetture usate: come evitarle e non farsi fregare

1 di 6

1 di 6

Una panoramica sul mondo delle truffe auto, cioè quei reati compiuti tramite raggiri che vedono coinvolte le automobili. Innanzitutto una precisazione che dovrebbe sembrare ovvia, tuttavia nell’attuale tossica atmosfera di buonismo verso i delinquenti è bene ribadirlo: il truffatore non è la “simpatica canaglia” interpretata da Vittorio Gassman nel film “Il mattatore” o da Paul Newman e Robert Redford nel celebre “La stangata”. Nel mondo reale il truffatore è un vero e proprio criminale. Un delinquente che imbrogliandovi vi porta via ciò che vi appartiene; spesso i truffatori fanno anche parte di vere e proprie associazioni a delinquere, attive in reati molto più gravi, come rapine, riciclaggio di denaro sporco proveniente da traffico di droga, estorsioni e compagnia bella. Quindi nessuna simpatia, niente bravi ragazzi traviati dalla società: il posto giusto per questa gente è solo la galera. Detto questo, nel nostro paese le truffe che coinvolgono veicoli sono numerosissime, molte rozze e altre sofisticate, ma tutte in un modo o nell’altro pericolose. E spesso difficili da riconoscere. L’unico consiglio, altra ovvietà, è quello di tenere gli occhi aperti e non fidarsi di nessuno. Anche perché alcune di queste truffe spesso “incorporano” anche il furto, la rapina o peggio. Vediamo qualche esempio tra i più noti.

1 di 6

Pagina iniziale

1 di 6

Parole di Roberto Speranza

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.