Matteo Renzi: dalla Smart alla Giulietta