NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto diesel che consumano meno 2017, la classifica [FOTO]

Auto diesel che consumano meno 2017, la classifica [FOTO]

Esaminiamo i consumi auto diesel dei modelli più interessanti sul mercato. Tutte le auto diesel che consumano meno 2017. Chi vince questa speciale classifica? Ecco le vetture più economiche e poco dispendiose.

da in Auto nuove, Berline, Classifiche auto, Consumi auto, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:
    Auto diesel che consumano meno 2017, la classifica [FOTO]

    Quali sono le auto diesel che consumano meno 2017? Prendiamo in esame nuovi modelli e altri con qualche anno sulle spalle, ma in grado di ottenere consumi auto diesel da record. Abbiamo considerato i valori di consumo dichiarato nel ciclo misto, totalmente irreale nell’impiego nella quotidianità, con differenze che possono arrivare a un +30%. La classifica consumi deve essere letta con il beneficio del dubbio, perché nessuno tra i modelli elencati realisticamente garantirà i consumi promessi. Certo, a parità di rilevamenti, sul mercato sono tra le auto che fanno meglio e che consumano poco.
    Le auto francesi, la nuova Citroen C3, la Peugeot 208, come anche la Mercedes Classe A non motore di origine Renault, staccano ottimi risultati. Si fanno vedere anche proposte asiatiche come Kia Rio e Mazda 2, mentre l’Italia è “rappresentata” dagli ottimi risultati della Fiat 500 Multijet. Esaminiamo nel dettaglio chi consuma poco e caratteristiche delle auto diesel più parche.

    Mercedes-Benz Classe A

    Torniamo a una vettura del segmento C, la Mercedes-Benz Classe A abbina perfettamente lo stile, il piacere di guida, il confort e il basso consumo. Tutto questo mix regala agli appassionati una macchina davvero irresistibile, ma per quanto riguarda noi il basso consumo è davvero uno dei suoi punti forti. Si perché la berlina compatta della Stella a tre punte ha un consumo di 3.7 litri ogni 100 km nel ciclo combinato sfruttando il motore BlueEfficiency 1.5 litri da 90 cavalli (A160 CDI) di derivazione Renault.

    Citroen C3

    Altra auto diesel che consuma poco. Nuova Citroen C3 porta al debutto uno stile tutto nuovo, ma i motori derivano in larga parte da altre proposte della gamma del doppio Chevron. Con il BlueHdi 1.6 litri da 75 cavalli, abbinato allo start&stop e al cambio manuale 5 marce, l’utilitaria consuma 3.6 litri/100 km. Potenza non elevata per il turbodiesel, coppia accettabile, 233 Nm. Velocità massima appena di 169 km/h, accelerazione tranquilla: 13″8. Prezzo da 16.200 euro per l’allestimento Feel.

    La terza generazione di Kia Rio è appena giunta sul mercato e tra i motori più interessanti, per i consumi molto bassi, è l’1.4 CRDI da 77 cavalli. Sviluppa una coppia elevata per il segmento, 240 Nm, ma le prestazioni velocistiche sono meno esaltanti: 165 km/h e 14″ in accelerazione. Consuma 3.5 litri/100 km e in allestimento Active il prezzo è di 15.600 euro. Anche lei rientra nella classifica delle auto che consumano meno 2017.

    Segmento C generalista ed ecco la nuova Opel Astra, auto dell’anno 2016. Il turbodiesel 1.6 CDTi da 110 cavalli e 300 Nm permette prestazioni interessantissime, 195 orari e 11″0, a fronte di un consumo dichiarato in 3.5 litri/100 km. Il prezzo parte da 23 mila euro in allestimento d’accesso.

    Mini One D

    Mini One D con il nuovo motore a 3 cilindri 1.5 litri da 95 cavalli ha consumo davvero contenuto, si parla di 3.4 litri ogni 100 km nel ciclo misto. 220 Nm di coppia, cambio manuale 6 marce e il look Mini a completare un pacchetto veloce, forte di 190 km/h di velocità massima e 11″ in accelerazione I prezzi partono da 20.850 euro in allestimento base. Spesa importante se consideriamo l’appartenenza al segmento delle utilitarie, di fatto.

    Il premium tra le utilitarie è anche Mazda 2. Consuma solo 3.4 litri/100 km con il motore 1.5 SkyActiv-D, che ricorre a un’altra visione, distante dal downsizing, per ottenere un’efficienza notevole. E’ anche tra i motori più potenti della nostra classifica: 105 cavalli e 220 Nm bastano per raggiungere i 178 km/h e accelerare in 10″1 da zero a cento. Piglio vivace. Il prezzo parte da oltre 17 mila euro.

    Oltre a V40 e Classe A, un’altra auto premium tra quelle che diesel che consumano meno.

    BMW 116d monta il 3 cilindri 1.5 litri da 116 cavalli e 270 Nm. E’ l’unica a poter vantare la trazione posteriore, pregio che i puristi della guida sapranno apprezzare. Consumi auto bassi, 3.4 litri/100 km nel misto, e prestazioni accettabili per una BMW. Fa i 195 orari e scatta in 10″4 da zero a cento. La versione Efficient Dynamics con carrozzeria 3 porte ha un listino che parte da oltre 25 mila euro.

    Il Multijet è vivo e vegeto e permette a Fiat 500 1.3 95 cavalli di esprimersi su ottimi livelli. Consuma solo 3.4 litri/100 km pur sviluppando 200 Nm di coppia e prestazioni vivaci, viste le proporzioni: 180 orari, 10″7 sullo zero-cento. Quanto costa? Si parte da oltre 16 mila euro.

    Renault Clio

    Renault Clio con l’ultimo restyling ha guadagnato sia in termini estetici che in quelli di efficienza.Monta il motore 1.5 litri DCi S&S 83g da 90 cavalli, è tra i modelli in assoluto che consumano meno sul mercato nella versione turbodiesel, con un consumo di 3.3 litri ogni 100 km nel ciclo misto. Con 220 Nm di coppia massima esprime anche una buona spinta, peccato per il cambio manuale 5 marce. Prestazioni adeguate: 180 orari e 12″ in accelerazione. Il prezzo parte da 17.450 euro nella versione Zen.

    Opel Corsa

    Opel Corsa 1.3 CDTI 95 cavalli si accontenta di 3.3 litri ogni 100 km. Il Multijet è quello di casa Fiat, ribattezzato ecoFlex, con start&stop e 190 Nm di coppia massima. La velocità è di 182 km/h, accelerazione pari a 11″9 e cambio manuale 5 marce completano una scheda tecnica sommaria. Prezzi da 17.200 euro in allestimento Advance 5 porte.

    Volvo V40

    Volvo V40. monta un motore 2 litri da 120 cavalli che fa consumare alla svedese solo 3.2 litri ogni 100 km nel combinato. Valore record se si considerano i 4 metri e 37 centimetri di lunghezza per la D2 Eco Kinetic, capace anche di un’ottima coppia di 280 Nm. Il cambio manuale 6 marce è di serie, le prestazioni briose quanto basta: 190 km/h di velocità massima e 10″7 in accelerazione. Prezzo da 25.540 euro.

    Ford Fiesta

    La Ford Fiesta rientra in questa speciale classifica, perché la piccola Ford che negli anni è cresciuta in grandezza, mantiene comunque lo spirito delle vettura dai bassi consumi, grazie al motore 1.5 litri TDCi Econetic da 95 cavalli. Il consumo medio dichiarato nel ciclo misto è di soli 3.2 litri ogni 100 km, pari a 31.3 km con un litro. Dati riferiti alla precedente generazione, nell’imminenza di un passaggio di consegne.

    Impressiona il consumo dichiarato di 3 litri/100 km su Peugeot 208. Favorita dalle dimensioni molto compatte per essere un’utilitaria e dal motore BlueHdi di casa PSA nella versione meno spinta, l’1.6 da 75 cavalli, pur con una corposa spinta di 230 Nm, la 208 in allestimento Active 3 porte tocca i 171 orari e accelera in 13″3 da zero a cento. Non un fulmine, ma nemmeno tartaruga. Prezzi da oltre 16 mila euro.

    1290

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveBerlineClassifiche autoConsumi autoUtilitarie
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI