Benzina al posto del gasolio: cosa fare, quali danni e costi

Mettere benzina al posto del gasolio può provocare danni molto seri al motore e anche gravi pericoli. Cosa fare e soprattutto cosa non fare in questi casi

da , il

    Benzina al posto del gasolio: cosa fare, quali danni e costi

    Ci troviamo alla stazione di servizio e siamo un po’ distratti; nel serbatoio della nostra auto diesel mettiamo benzina al posto del gasolio: quali danni possiamo provocare? Come accorgersene? Quali sono i sintomi? Se ho messo la benzina al posto del gasolio cosa succede? Non si scappa. Mettere benzina al posto del gasolio ha costi potenziali elevatissimi. Quali sono le conseguenze? Cosa fare? Quali i rimedi dopo aver messo benzina al posto del gasolio? Troviamo delle risposte. Partendo subito da una premessa importante: l’unico caso in cui si può avere un risarcimento per la benzina al posto del gasolio è se l’operazione è stata fatta direttamente dall’addetto alla stazione di servizio; in quel caso è necessario fare causa al gestore. Se invece siamo stati noi, non c’è niente da fare. Inoltre l’assicurazione raramente copre i danni (soprattutto a terzi) da errato rifornimento.

    QUALI SONO I DANNI SE SI METTE BENZINA AL POSTO DEL GASOLIO

    benzina al posto del gasolio

    Il gasolio per autotrazione è miscelato ad una percentuale di olio molto superiore a quella della benzina, perché i motori diesel necessitano di una lubrificazione anche attraverso il carburante stesso. Se si mette benzina al posto del gasolio, i danni più immediati sono nella mancata lubrificazione del motore. Successivamente comincerà a bloccarsi la pompa d’iniezione, poi il resto dell’impianto. Da qui al danneggiamento di valvole e pistoni il passo è molto breve.

    Non basta: poiché la benzina brucia a temperature inferiori e in una camera di combustione diesel si lavora a pressioni elevatissime, la benzina s’incendierebbe in modo molto violento e i gas di scarico raggiungerebbero temperature molto più alte del solito; quindi l’intero motore subirebbe forti shock termici, rischiando la rottura vera e propria.

    Ma una delle più gravi conseguenze del mettere benzina al posto del gasolio, forse la più pericolosa di tutte, è l’elevato rischio d’incendio se l’auto ha un filtro antiparticolato (quindi una buona parte delle euro 4 e tutte le euro 5 e superiori). Il filtro elimina le polveri grazie alle alte temperature; però il catalizzatore del diesel non è progettato per convertire le sostanze presenti nella benzina incombusta, quindi ci sarebbe passaggio di benzina sul filtro rovente, da qui il probabile incendio con tutte le gravi conseguenze che possiamo immaginare.

    Allora ho messo la benzina al posto del gasolio, quali sono i rimedi? Se non ci sono danni perché il motore non è stato avviato, si deve svuotare completamente il serbatoio insieme all’intero impianto di alimentazione, poi andrà eseguito un controllo accurato del motore. Se invece ci sono danni, si potrebbe anche essere costretti a rottamare l’auto. Il rimedio migliore è la prevenzione: non distrarsi alla stazione di servizio. Si possono anche acquistare tappi speciali che impediscono il passaggio della pompa del tipo sbagliato. Alcune auto molto recenti ne sono dotate di serie o come optional.

    Da un punto di vista economico, i danni per aver messo la benzina al posto del gasolio (e avere percorso un tragitto in queste condizioni) possono andare da due-trecento euro se si evita di avviare il motore, per lo svuotamento del serbatoio e il controllo dell’impianto, a diverse migliaia se si danneggiano valvole e pistoni o si rompe del tutto il motore in caso di percorrenza prolungata.

    COSA FARE QUANDO SI METTE BENZINA AL POSTO DEL GASOLIO

    Benzina al posto del gasolio

    Più che cosa fare quando si mette benzina al posto del gasolio è fondamentale sapere cosa non fare. Non si deve avviare il motore in nessun caso: più benzina circola nell’impianto di alimentazione e nel resto del motore, maggiori saranno i danni e i pericoli (ricordiamo soprattutto l’incendio). Se si è attivata la chiusura centralizzata, non si deve sbloccarla e nemmeno aprire la portiera del lato guida o inserire la chiave nel quadro: tutte queste operazioni mettono in funzione la pompa d’iniezione. Si deve spingere l’auto oltre la postazione di rifornimento, poi chiamare un carro attrezzi per il traino in officina. Chiedere aiuto al benzinaio, se c’è.

    Ma se non ci si rende conto subito e si riparte dopo aver messo la benzina al posto del gasolio, come accorgersene allora? Posto che in questo caso stiamo vivendo pericolosamente, i sintomi della benzina al posto del gasolio sono inizialmente una marcia a strappi, poi l’emissione di una gran quantità di fumo allo scarico. Arrivare subito ad un punto sicuro in cui fermarsi e spegnere tutto, poi chiamare il carro attrezzi.

    E SE SI METTE IL GASOLIO AL POSTO DELLA BENZINA?

    E’ molto più raro il caso inverso, cioè mettere il gasolio al posto della benzina. Questo perché oggi i bocchettoni del gasolio hanno un diametro maggiore, quindi non entrano nei serbatoi delle auto a benzina più moderne. Ma se si possiede un’auto anzianotta potrebbe ancora capitare. Se la quantità è poca, 5-6 litri, riempire il resto del serbatoio con benzina e usare normalmente l’auto. Arrivati a metà, riempire ancora con benzina e proseguire. La diluizione di una piccola quantità di gasolio non provocherà danni. Ma se invece si è fatto un intero pieno sbagliato, allora valgono le stesse regole: fermarsi subito e trainare l’auto, poi far svuotare tutto e controllare l’impianto.