Benzina al posto del gasolio: come comportarsi e cosa fare

Benzina al posto del gasolio: come comportarsi e cosa fare
da in Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25/02/2015 12:34

    benzina al posto del gasolio

    Non è cosa di tutti i giorni ma alle persone distratte potrebbe capitare (ahimé) di inserire benzina in un’autovettura al posto del gasolio. In questo caso sarebbe meglio accorgersi il prima possibile poiché il motore potrebbe risentirne molto: la verde in un propulsore diesel rischia di provocare grossi danni, se invece mettiamo gasolio al posto della benzina l’entità del danno è più lieve. Cerchiamo di capire ora come comportarsi nel primo caso, appunto quello più grave, andiamo quindi a vedere passo-passo le operazioni da fare.

    Come comportarsi e cosa fare

    Quando viene introdotto un carburante al posto di quello giusto in una vettura bisogna innanzitutto stabilire di chi è la colpa: infatti se è colpa del benzinaio e nello sportello carburante della vostra vettura vi è riportato esplicitamente il tipo di carburante che alimenta il motore, potete fare causa al gestore dell’impianto. Al momento del rifornimento l’operatore del distributore deve infatti accertarsi di erogare il carburante corretto. Se invece per distrazione avete sbagliato voi non potete fare causa a nessuno e dovete quindi passare allo step successivo: capire quanti danni sono stati provocati e quanto costa la riparazione. Andiamo a vedere entrambi i casi separatamente.

    Gasolio al posto della benzina

    Se in un’auto a benzina viene messo del gasolio si potrebbe anche non aver creato danni. Se infatti la quantità di gasolio è circa uguale a una decina di euro basta effettuare un pieno di benzina ed arrivati a metà serbatoio riempirlo nuovamente con dell’altra benzina. Così facendo si riuscirà a diluire il poco gasolio rifornito e quindi si eviteranno possibili danni al motore. Inoltre poco gasolio può addirittura “fare bene” ad un’autovettura a benzina poiché il diesel ha un potere lubrificante maggiore della verde (non è che così dovete metterne un pò apposta, sia chiaro). In caso invece di pieno di gasolio al posto della benzina è necessario lo svuotamento del serbatoio e bisogna controllare lo stato della pompa benzina, degli iniettori e delle camere combustione. E’ quindi preferibile non provare ad accendere il motore ma provvedere a chiamare un carro attrezzi per farsi trainare presso un’officina.

    Benzina al posto del gasolio

    Se invece si mette benzina al posto del gasolio le cose si aggravano: vista la composizione della “verde” è infatti possibile causare il bloccaggio del sistema di iniezione e della pompa del gasolio. Bisogna per forza quindi farsi trainare da un carro attrezzi: l’auto non deve essere messa in moto neanche se è stata rifornita con poca benzina. Se la vettura inoltre è dotata di filtro anti polveri sottili (più comunemente chiamato FAP o DPF) è ancora più pericolosa la faccenda: la benzina infatti potrebbe addirittura incendiare il filtro stesso. I danni provocati dal rifornimento di benzina in un’auto a gasolio sono sostanziosi: servono almeno 1000 euro per sostituire il gruppo iniettori e la pompa carburante, ne vanno aggiunti altrettanti per la sostituzione del filtro anti particolato (se presente). Se per caso avete provato ad accendere il motore bisognerà sostituire il filtro gasolio e controllare pistoni e valvole: quest’ultime potrebbero addirittura essersi piegate. In entrambi i casi è consigliabile la pulizia completa del serbatoio per evitare che impurità lasciate dal carburante errato vadano nel sistema di alimentazione.

    579

    ARTICOLI CORRELATI