Addio al carrozziere, in futuro ti riparerai l’auto da solo

Molti mestieri in futuro saranno sostituiti dall’intelligenza artificiale o dai robot, secondo gli esperti. Ma cosa dire del classico carrozziere allora? Davvero sparirà?

Quello del carrozziere sulla carta è un mestiere che non ha una scadenza nel senso che finché ci saranno automobili in circolazione, ci saranno purtroppo danni, guasti ed incidenti il che richiederà sempre una persona qualificata in grado di riparare una carrozzeria rovinata o anche semplicemente di rimuovere un bel graffio dalla vettura tanto amata dal suo proprietario.

Addio al carrozziere ecco il motivo
Non servirà più… – Allaguida.it

E se invece vi dicessimo che a sorpresa il mestiere del carrozziere potrebbe teoricamente diventare obsoleto? Basta solo che la tecnologia di cui parliamo oggi sia perfezionata quel tanto che basta e perfino un banale automobilista medio, con le conoscenze di sorta apprese tramite un manuale di istruzioni, potrebbe riparare prima piccolo guasti e poi intere carrozzerie con le sue stesse capacità.

La questione gira intorno alle stampanti 3D ossia degli strumenti utilissimi sotto tanti aspetti che in un caso di cui stiamo per approfondire la natura potrebbe diventare il sistema migliore per riparare un’auto che ha subito danni così gravi da non essere recuperabile con le classiche capacità di un carrozziere. Vediamo come questo caso può diventare un precedente.

Stampatela da solo

Conosciuto per essersi stampato pezzo per pezzo e totalmente da solo una Lamborghini qualche tempo fa, pratica che vi ricordiamo non è del tutto sicura poiché il brand potrebbe avere qualcosa da ridire in merito. Lo YouTuber con migliaia di iscritti sul suo canale di nome Sterling Backus è sicuramente una persona piena di risorse, lo prova il modo in cui sta riparando una supercar distrutta.

mclaren youtuber autoriparazione
McLaren, questo modello va salvato a tutti i costi (McLaren Media) – Allaguida.it

Parliamo di una rara e potente McLaren 600LT, supercar del brand britannico parte del Circus di Formula Uno che costa la bellezza di 236mila Euro, decisamente troppi per buttare un esemplare senza aver provato a recuperarlo in tutti i modi anche se i danni subiti sono gravissimi: sta succedendo con un’auto del 2018 che ha usato troppo la potenza da 620 cavalli finendo per schiantarsi e distruggersi totalmente.

Lo YouTuber sta usando una stampante 3D chiamata Reality Sermoon per ristampare da zero i pezzi di carrozzeria che non si possono riparare in alcun modo, un sistema strano ma che sembra funzionare. Ovviamente poco si può fare con i componenti in carbonio che per un caso della sorte non si sono rotti in modo grave, per fortuna. Ma il sistema sembra funzionare con la carrozzeria.

Impostazioni privacy