Airbag: quanto costa sostituirli

airbag cruscotto

Foto di Shutterstock | Pascal Chorus

Pochi sanno che gli airbag, dei quali conosciamo l’esistenza per via della sigla che ne indica la presenza laddove sono posti, hanno compiuto i primi 50 anni.

Per tali importantissimi sistemi di sicurezza, le case automobilistiche teoricamente non hanno l’obbligo di montarli, ma se le vetture di serie non le posseggono difficilmente potrebbero passare le prove al crash test.

Da ciò ne deriva che, oggi, è alquanto raro trovare un’auto che non monti almeno una coppia di airbag, anche se ci risulta, tuttavia, che qualche Suv ancora non li preveda, ma al di là di ciò, l’airbag è di fatto presente nella dotazione delle moderne autovetture.

L’augurio è quello di non dover mai sperimentare in funzione tali importanti dispositivi in ambito alla sicurezza stradale, ma nella malaugurata ipotesi dovessero servire, quanto costa sostituirli atteso che una volta gonfiati non possono essere più riparati.

Sostituzione Airbag: i costi

interni auto con airbag esplosi
Foto di Shutterstock | BigTunaOnline

 Secondo un sondaggio abbiamo esaminato il costo necessario per la sostituzione degli airbag in tre modelli più diffusi di auto in Italia.

Scopriamo così che per una panda la sostituzione dell’airbag frontale lato guida costa dai 500 agli 800 euro circa che divengono 900 euro per una Fiat Grande Punto e 560 euro per una Volkswagen Golf.

 
Lo stesso airbag lato passeggero costa per una Panda, il prezzo oscilla tra i 350 ai 900 euro che scendono a 350-600 euro circa per una Fiat Grande Punto e 650 euro per una Volkswagen Golf.


Dopo un incidente l’apertura dell’airbag può aver comportato il danneggiamento della centralina che di norma va sostituita anch’essa.

Stessa cosa quanto avviene per la cintura di sicurezza. Fortunatamente oggi spesso i costi della sostituzione dell’airbag prevedono anche la sostituzione di tutte le componenti che normalmente si danneggiano all’apertura dei gonfiabili.

Questo non accadeva qualche tempo fa e si era costretti a pagare tutti i componenti da sostituire separatamente.

 
Insomma, speriamo di non dover mai avere di questi problemi, anche perché, i soldi in quest’ultimo caso, sarebbero gli ultimi dei problemi!

Parole di Susanna Cicconi