Alfa Romeo Giulia GTA, arrivano le livree da corsa per celebrare i successi sportivi

L'Alfa Romeo Giulia GTA, nata per festeggiare i 110 anni della casa di Arese, si rinnova con livree ispirate ai successi nel mondo delle corse

9
Alfa Romeo Giulia GTA

Alfa Romeo Giulia GTA, dopo essere stata presentata ufficialmente nonostante la cancellazione del Salone di Ginevra, si rinnova con le nuove livree da corsa. Nate per celebrare i successi sportivi storici ottenuti da uno dei modelli più iconici del Biscione, l’Alfa Romeo Giulia GTA – nata per omaggiare i 110 anni della casa di Arese – avrà ora delle colorazioni racing, ognuna delle quali renderà onore a un successo storico ottenuto dal marchio proprio grazie alla sua auto.

Continua a leggere

Continua a leggere

L'Alfa Romeo Giulia GTA nella livrea giallo e ocra
Foto Alfa Romeo

Un richiamo importante alla storia sportiva del Biscione, realizzato dal Centro Stile Alfa Romeo che ha sviluppato una serie di colorazioni speciali. La nuova Alfa Romeo Giulia GTA, con le sue livree da corsa, si ispira tecnicamente e concettualmente alla Giulia GTA del 1965, la “Gran Turismo Alleggerita” capace di scrivere la storia delle gare sportive. Il primo elemento caratterizzante è rappresentato dal frontale, caratterizzato dalla storica maschera bianca che, abbinato alle strisce longitudinali, porta subito il pensiero e il cuore alle competizioni. Sul cofano, poi, trovano spazio gli elementi iconografici del logo Alfa Romeo come la croce o il Biscione oppure la bandiera italiana.

Alfa Romeo Giulia GTA con livree da corsa che celebrano i successi sportivi

Alfa Romeo Giulia GTA con livree da corsa

Tra le più rappresentative ed evocative ci sono la livrea in ocra e bianco e quella rossa e gialla. Il colore ocra richiama la 1750 GTAm e la 2000 GTAm con cui Toine Hezemans vinse il Campionato Europeo Turismo, rispettivamente nel 1970 e 1971. Tra gli altri elementi caratterizzanti il Biscione sul cofano motore era specifico, insieme alle linee sulle fiancate, della GTA 1300 Junior. Le righe longitudinali, invece, erano soprattutto vezzi estetici dei singoli piloti. Per quanto riguarda la livrea rossa e gialla, invece, la scelta dei frontali colorati diversamente nasceva dalla necessità di distinguere i diversi piloti in gara. Il muso giallo contraddistinse la vettura che vinse il Campionato Europeo Turismo nel 1971 e 1972: nel 1971, in alcune gare, Gianluigi Picchi corse con la parte bassa del muso verniciata di giallo. In ogni caso, si tratta di legami con le vittorie più prestigiose di GTA.

Il cliente potrà richiedere per la propria vettura una di queste livree. Inoltre avrà la ulteriore possibilità di scegliere il numero laterale e un telo coprivettura Goodwool fedele alla livrea prescelta.  Oltre a queste, poi, ci sono anche le colorazioni Rosso GTA, Bianco Trofeo e Verde Montreal, una gamma colori che rende omaggio alla bandiera italiana. Un ulteriore livello di personalizzazione riguarda poi la scelta del colore delle pinze freno e, negli interni, del roll bar, delle cinture e delle cuciture.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Matteo Vana

Da non perdere