Alfa Romeo, il futuro B-SUV avrà un nome “tradizionale”

In casa Alfa Romeo, dopo il restyling di Giulia e Stelvio, si lavora alle auto del futuro: in cantiere c’è la nuova supercar, ma non solo. Nei programmi della casa del Biscione, infatti, c’è anche un nuovo B-SUV, da lanciare sul mercato probabilmente nel 2024.

Proprio di questo ha parlato con Car Magazine, il numero uno di Alfa Romeo, l’amministratore delegato Jean-Philippe Imparato che ha svelato come il nome del futuro modello sarà “tradizionale”, ossia legato al rispetto della tradizione dello storico brand milanese,

Quello che sappiamo sul nuovo B-SUV firmato Alfa Romeo

Nessun nome esotico, quindi, ne tantomeno una sigla ma un nome in peino stile Alfa Romeo, che identifichi il nuovo B-SUV secondo la classica linea della casa. Magari un nome del passato, come MiTo, ma anche altri senza escludere che il riferimento al passato possa andare ancora più indietro del tempo rendendo omaggio ad un altro modello di Alfa Romeo.

Alfa Romeo Stelvio e Giulia
Alfa Romeo Stelvio e Giulia – Foto credits Alfa Romeo press

Per il resto, è stato confermato che Alfa Romeo B-SUV sarà il primo modello del marchio ad avere una versione completamente elettrica. Questa non sarà l’unica versione, in quanto il Biscione proporrà anche versioni ibride in maniera da garantire che il SUV possa venire proposto anche a prezzi non troppo alti. Alfa Romeo B-SUV utilizzerà la piattaforma CMP come Jeep Avenger e nella sua versione elettrica sarà dotato di pacco batterie da 51 kWh e motore elettrico da 154 CV. La versione ibrida molto probabilmente utilizzerà il motore a benzina PureTech a tre cilindri da 1.2 litri. Infine è stato anche anticipato che inizialmente il modello sarà lanciato con trazione anteriore ma poi arriveranno anche versioni a trazione integrale.