Alfa Romeo, rinasce la GTV: ancora più bella di prima

L’Alfa Romeo punta a tirare fuori un modello da sogno, che già sta facendo impazzire i fan. Ecco come potrebbe apparire l’auto.

In casa Alfa Romeo i piani futuri cominciano a delinearsi, ed a partire da quest’anno le novità non mancheranno affatto. Il grande arrivo del 2023 dovrebbe essere la nuova supercar, che sarà chiamata 33 Stradale, in onore del vecchio gioiello della casa del Biscione, giudicata da molti come l’auto più bella di tutti i tempi.

Alfa Romeo Alfetta arriva un nuovo gioiello
Alfa Romeo Alfetta vecchio capolavoro (Pixabay) – Allaguida.it

Essa verrà realizzata, non a caso, in 33 unità, tutte al modico prezzo di 1,5 milioni di euro l’una, anche se c’è chi parla anche di 1,7 milioni. La vetturà verrà inizialmente commercializzata con motore a benzina, ma presto ne arriverà anche una elettrica, ed è chiaro che, in quel caso, i costi di acquisto rischiano di alzarsi in maniera importante.

Il 2024 sarà l’anno della prima Alfa Romeo ad emissioni zero, con il debutto del B-Suv il cui nome non è stato ancora svelato, che però darà la possibilità alla clientela di scegliere e di poter optare anche per il motore a combustione. Questa opzione non ci sarà per la Giulia del 2025 ed il Suv Stelvio del 2026, che saranno full electric.

Nel 2024 arriveranno anche le ultime versioni della berlina e del crossover con motore a scoppio, e stiamo parlando della serie Quadrifoglio, con un propulsore V6 2,9 litri che sprigionerà la potenza di 510 cavalli. Nel frattempo, si è iniziato a parlare anche di un ulteriore arrivo, previsto però tra qualche anno, che potrebbe rispolverare un altro nome storico.

Alfa Romeo, ecco come potrebbe essere la nuova GTV

Secondo quelle che sono le indiscrezioni, l’Alfa Romeo starebbe pensando di introdurre una nuova ammiraglia, che corrisponderebbe al nome di GTV. Si tratta dell’acronimo di Gran Turismo Veloce, che potrebbe essere pensata per sfidare Audi, BMW e Mercedes, come accadeva negli anni d’oro del marchio del Biscione nel vecchio millennio.

Potrebbe essere lunga quasi 5 metri, e la sua produzione è stata pensata sulla piattaforma STLA Large di Stellantis, di cui l’Alfa fa ormai parte da svariati anni. Ovviamente, l’auto sarà full electric, e si punta ad un risultato molto ambizioso, quello di raggiungere gli 800 km di autonomia massima. In questo video, pubblicato sul canale YouTube Motors“, c’è già chi ha provato ad immaginarne le forme, con l’eleganza che la fa da padrona.

Secondo quelli che sono i progetti iniziali, ci sarebbe anche un altro target da raggiungere, ovvero quello di portare la ricarica della batteria dallo 0 all’80% in soli 18 minuti. L’Alfa Romeo potrebbe far debuttare questa nuova vettura nel 2027, per cui, non parliamo di certo di un modello che vedremo a breve, ma il progetto è già partito.

In seguito, la casa di Arese ha già pensato all’arrivo di nuovi Suv, con l’obiettivo di sfidare vetture come la BMW X5. La volontà del marchio del Biscione, tramite la nuova ammiraglia, è anche quello di conquistare gli Stati Uniti d’America, in modo da rendere il suo mercato globale a tutti gli effetti. A questo punto, non ci resta che attendere ulteriori novità su questa nuova vettura che fa già sognare.

Impostazioni privacy