Alfa Romeo Tonale, il SUV del Biscione premiato per il design

Il SUV della casa italiano ha ricevuto l'ennesimo premio trionfando in Germania: ecco in quale categoria

Alfa Romeo Tonale

Alfa Romeo Tonale - Foto credits Alfa Romeo press

La Germania è senza dubbio una delle patrie dei motori, ma i tedeschi dimostrano ancora una volta di preferire le auto italiane. In Germania, infatti, Alfa Romeo Tonale è tra i vincitori del rinomato concorso di design “autonis”.

Oltee 14.000 lettori della rivista “auto motor und sport”, infatti, hanno eletto l’ultimo modello dela casa del Biscione “Best Design Innovation 2022” nella categoria dei SUV compatti. Tonale, il primo modello Alfa Romeo elettrificato, ha prevalso nettamente sui concorrenti con una quota del 30,2%.

Ennesimo premio per Alfa Romeo Tonale

Una vittoria netta, quella di Alfa Romeo Tonale, che conferma ancora una volta l’apprezzamento degli automobilisti tedeschi nei confronti del SUV italiano. Per Alfa Romeo il premio di design “autonis”, giunto quest’anno alla sua 22esima edizione, è una piacevole e gratificante consuetudine visto che già in passato i lettori di “auto motor und sport” avevano premiato i modelli Alfa Romeo Giulietta, MiTo, Giulia e Stelvio con il riconoscimento “Best Design Innovation” dell’anno.

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale – Foto credits Alfa Romeo media

Nell’edizione 2022 di “autonis”, hanno preso parte alle votazioni 92 nuove vetture, suddivise in undici categorie, che sono state giudicate dagli esperti lettori del magazine tedesco. Tra queste Alfa Romeo Tonale è stata giudicata la migliore per il design innovativo al quale abbina la propulsione elettrificata per la prima volta nella storia della casa di Arese. Un riconoscimento importante che conferma la bontà del progetto che ha ridato slancio al marchio italiano.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti