Altro dramma in casa Honda: il campione spagnolo si deve operare ancora

Brutte notizie per una Honda che sta vivendo un 2023 da incubo, con un noto pilota che dovrà di nuovo operarsi alla gamba.

Per la Honda quello attuale è il peggior periodo nella propria gloriosa storia nel Motomondiale, che l’ha resa il marchio più vincente in assoluto. La casa dell’Ala Dorata non vince il titolo dal 2019 e non è in grado di lottare per le prime posizioni, con Marc Marquez che ha deciso di salutare il colosso giapponese in chiave 2024.

Honda operazione alex rins
Honda con Marc Marquez in azione a Phillip Island (ANSA) – Allaguida.it

Per la Honda si tratta di una vera a propria umiliazione, visto che il nativo di Cervera, pur di andarsene, andrà a correre in un team privato come il Gresini Racing, che gli darà la possibilità di salire sulla tanto desiderata Ducati Desmosedici. Nel frattempo, per la casa nipponica c’è un’altra notizia negativa da digerire, che non migliora affatto una situazione già molto critica.

Honda, Alex Rins costretto all’operazione

Non finisce più l’incubo di Alex Rins, che in questo 2023 è stato assente nella quasi totalità delle gare. Lo spagnolo è al primo ed unico anno nel team Honda LCR, con il quale ha vinto ad Austin, dal momento che per il 2024 ha già firmato un accordo con la Yamaha ufficiale, andando a sostituire Franco Morbidelli ed affiancando Fabio Quartararo. Tuttavia, ci sarà da valutare quella che sarà la sua condizione fisica, che è tutt’altro che recuperata.

Alex Rins nuova operazione
Alex Rins in azione (ANSA) – Allaguida.it

Per chi non lo ricordasse, Rins si è fratturato tibia e perone della gamba destra al Mugello, a seguito di un terribile incidente occorso nelle prove, che lo ha costretto ad un lungo stop. Nel corso dell’estate è stato a lungo in ospedale e si è sottoposto a due interventi chirurgici, per poi tentare di rientrare in pista a Motegi.

Il test è andato male, ma è riuscito poi a gareggiare in Indonesia, per poi incappare i nuovi guai in Australia. Dopo il fine settimana di Phillip Island, Rins è tornato a Madrid e si è sottoposto ad un nuovo intervento, cosa che gli precluderà la possibilità di gareggiare in questo week-end a Buriram, dove andrà in scena il Gran Premio della Thailandia. A questo punto, si tratta di un vero e proprio calvario dal quale non riesce ad uscire.

L’infortunio di cui è stato vittima non è di certo semplice da superare, e c’è addirittura chi teme che possa far fatica a tornare quello di prima. Per il team di Lucio Cecchinello c’è anche un altro problema, visto che non ha piloti che possono sostituirlo. Iker Lecuona sarà impegnato nel round conclusivo della Superbike a Jerez de la Frontera, mentre Stefan Bradl sta svolgendo dei test in Spagna.

Ciò significa che rischia di andare in pista con il solo Takaaki Nakagami, ma è chiaro che questo, per Rins che è ormai un ex pilota della Honda, conti poco. L’obiettivo è quello di recuperare per riuscire ad essere competitivo con la Yamaha, nella speranza di riuscire a testare la M1 già ai test di Valencia di fine novembre.

Impostazioni privacy