Ares S1 Speedster, la supercar italiana esclusivissima

La supercar italiana, mossa da un motore V8 aspirato a benzina in posizione centrale, sarà prodotta in soli 24 esemplari

Ares S1 Speedster

Ares S1 Speedster - Foto credits Ares media

Il mondo auto è pieno di supercar esclusive, ma quando si tratta di made in Italy le aspettative sono sempre superiori alla media. E’ questo il caso di Ares S1 Speedster, vettura della casa modenese che segna l’evoluzione rispetto alla S1 Project Spyder e che sarà prodotta in soli 24 esemplari. Una vettura estrema, una biposto a cielo aperto che è mossa da un motore V8 aspirato a benzina in posizione centrale, collegato alla trazione posteriore attraverso un cambio 8 marce a doppia frizione per una potenza, seppur non dichiarata, che non dovrebbe essere lontana dai 750 CV.

Super esclusiva in soli 24 esemplari

Un’auto per pochi eletti, la Ares S1 Speedster, che rappresenta un concentrato di ingegneria e tecnologia, a partire dalle soluzioni estetiche con un basso parabrezza singolo al posto dei due deflettori e un frontale che propone nuove prese d’aria inferiori con gruppi ottici a sviluppo orizzontale con fari full LED con motivo a croce. Anche per gli interni nessun dettaglio è stato lasciato al caso con il tunnel centrale in fibra di carbonio a vista e un sistema di infotainment sviluppato su tre diversi display.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti