Aston Martin DBX, il SUV di lusso parla inglese

Prestazioni da sportiva e una doppia anima per il veicolo a ruote alte della casa britannica che sarà commercializzato dal 2020 con un prezzo fissato per il mercato tedesco in 193.500 euro

da , il

    Aston Martin DBX, il SUV di lusso parla inglese

    Aston Martin scrive un nuovo capitolo della sua centenaria storia presentando il nuovo DBX, primo SUV di lusso della casa inglese dall’anima sportiva che ha portato il marchio britannico a rompere con la tradizione entrando in un segmento in forte espansione pur mantenendo intatto il proprio DNA.

    Aston Martin DBX, il primo SUV del marchio inglese

    Dopo quattro anni di duro lavoro, il SUV firmato Aston Martin è ora realtà: lungo 5,03 metri e largo 2 metri, DBX rappresenta a pieno lo stile british del marchio con linee filanti e dettagli all’insegna della sportività come la mascherina anteriore, i far a LED e le luci posteriori che seguono la linea dell’alettone. Un SUV dalla doppia anima con cerchi da 22” a rimarcare la natura sportiva e molle ad aria che permettono di modificare l’altezza da terra dando così la possibilità di avere diverse modalità di guida, alcune più indicate per l’off road e altre per la strada. Importante, poi, anche la dotazione dei sistemi di aiuto alla guida con il regolatore di velocità adattivo, la frenata automatica di emergenza, il sistema in grado di riprodurre i segnali stradali nella strumentazione e il monitoraggio degli angoli ciechi che semplificano l’esperienza al volante. Ad aumentare il comfort di guida, poi, ecco anche il sistema elettronico per la correzione del rollio, alimentato attraverso una rete elettrica a 48 volt che, quando è in funzione, permette alla DBX di coricarsi lateralmente in misura minore nelle curve affrontate ad alta velocità.

    aston martin DBX 2

    Animo sportivo ma con un occhio al lusso

    A svelare la natura sportiva del SUV Aston Martin, però, è soprattutto il motore V8 da 4 litri a doppio turbocompressore da 550 Cv, derivato da quello della Vantage e dalla DB11, che abbinato al cambio automatico a 9 rapporti consente all’auto di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi raggiungendo la velocità massima di 291 km/h nonostante un peso complessivo di 2.245 kg. All’interno dell’abitacolo, poi, tutto è votato al lusso, in perfetto stile Aston Martin con i rivestimenti in pelle e la finitura d’Alcantara del tendalino per il tetto panoramico mentre per la strumentazione c’è un display da 12,3’’ abbinato a un sistema di infotainment con schermo da 10,25’’ che include di serie il supporto per lo standard Apple CarPlay. Tantissimi gli optional proposti che vanno dalle cuciture colorate per i pellami al portellone elettrico a comandi gestuali, passando per i sedili ventilati al set di valigie su misura fino al sistema Park Assist. Una vettura, l’Aston Martin DBX, che si propone come un SUV di lusso anche nel costo: l’azienda britannica, infatti, ha reso noto il prezzo per la Germania stimato in 193.500 con la commercializzazione che partirà dal secondo quadrimestre del 2020.

    aston martin DBX interni