Auto elettriche, italiani sempre più convinti: quasi l'80% sceglierebbe una vettura green

Una ricerca ha evidenziato come gli italiani siano i più propensi ad acquistare un'auto elettrica, ma frenati da prezzi troppo alti e autonomia troppo bassa

auto elettrica

Foto Pexels | Orau

Il concetto di mobilità sostenibile è ormai entrato nelle abitudini degli automobilisti italiani, sempre più propensi a scegliere un’auto elettrica per spostarsi tutti i giorni, ma frenati dall’autonomia troppo bassa e dai prezzi ancora troppo elevati: è questo il paradosso che emerge dal “Global Automotive Consumer Study 2023”, che Deloitte realizza ogni anno su oltre 26.000 consumatori in 24 Paesi per accendere un faro sulle nuove tendenze nel campo automotive.

Gli italiani vogliono le elettriche, ma sono frenati da prezzi e autonomia

Gli automobilisti italiani, dunque, si dicono pronti ad abbracciare l’elettrico. L’Italia è in testa nella classifica dei consumatori attenti alla sostenibilità e che vorrebbero lasciare i veicoli a benzina e diesel per passare all’energia verde. La percentuale è alta con il 78% dei consumatori che si dice pronto. Una cifra che distacca nettamente altri Paesi dove la voglia di lasciare il motore tradizionale è più bassa come Germania (49%), Cina (55%) o Corea del Sud (62%). A frenare gli italiani, però, sono soprattutto i prezzi dei listini delle auto elettriche, giudicati ancora troppo alti e poco concorrenziali rispetto alle auto “tradizionali”, così come l’autonomia delle stesse, ritenuta ancora troppo bassa, e dalle tempistiche di ricarica dei veicoli, giudicate ancora troppo elevate.

Un'auto elettrica in ricarica
Un’auto elettrica in ricarica – Foto credits Cs Aretè

Gli italiani, inoltre, continuano a fidarsi di più del concessionario rispetto alle case automobilistiche (14%). I consumatori guardano comunque alla qualità del prodotto, ritenuta essenziale dal 64% degli italiani rispetto al 54% dei tedeschi e 48% dei cinesi, e soprattutto alla tecnologia di bordo. In Italia, i servizi più apprezzati sono quelli che forniscono aggiornamenti relativi alla manutenzione o stato di salute del veicolo (69%) e al miglioramento della sicurezza stradale (69%), seguiti dalla manutenzione predittiva e dagli update su traffico e congestione stradale (64%).

.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti