Auto elettriche, tra 6 anni saranno più economiche delle endotermiche

auto elettriche

Foto Getty Images | Sean Gallup

Tra il 2025 e il 2027, secondo l’ultimo rapporto Bloomberg New Energy Finance, i prezzi delle auto elettriche in Europa si allineeranno con quelli delle endotermiche. Addirittura, potrebbero anche diventare più bassi.

Il prezzo delle auto elettriche è influenzato dai costi delle batterie

Il rapporto è stato redatto dall’agenzia internazionale in collaborazione con Transport and Environment, associazione ambientalista. Secondo essi, l’azione combinata di diversi fattori porterà alla riduzione dei costi delle auto elettriche. Tra questi: strategie delle cause automobilistiche, politiche ambientali comunitarie, riduzione di costi di componenti e batterie.

Il prezzo delle auto elettriche, tra l’altro, è molto influenzato dal costo delle batterie. Secondo il rapporto di Bloomberg, la soglia di 100 dollari al kWh dovrebbe essere superata entro il 2024. Gli analisti dell’azienda, infatti, stimato che i prezzi medi per kWh dovrebbero diminuire del 50% in 10 anni, tra il 2020 e il 2030. Secondo quanto stimato, si dovrebbe arrivare a 58 dollari/kWh entro il 2030.

Ad aumentare l’ottimismo quando si parla di auto elettriche è la crescita degli investimenti sulle batterie allo stato solido. A questo si aggiunge anche il moltiplicarsi delle gigafactory in Europa, dedicate proprio alla produzione di batterie.  

Entro il 2030 le BEV potrebbero rappresentare il 50% del mercato

Come emerso dal rapporto di Bloomberg in collaborazione con Transport and Environment, il raggiungimento di questi obiettivi dipenderà anche da fattori esterni. Tra questi c’è anche il limite per arrivare agli incentivi che riguarda le fasce più giovani. Ovviamente, servirà lavorare per potenziare la rete di ricarica in tutta Europa.

Secondo quanto emerso dallo studio di Bloomberg, entro il 2025 ci saranno 4,3 milioni di auto elettriche in Europa. In Paesi in cui saranno maggiormente diffuse dovrebbero essere quelli nel Nord Europa, tra cui: Germania, Regno Unito e Francia. Lo scenario poi, diventa ancora più ottimistico: entro il 2030 le auto elettriche potrebbero rappresentare il 50% del mercato. Questa percentuale, secondo il rapporto, dovrebbe addirittura salire al 85% entro il 2035.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.