Auto per neopatentati: limiti, regole e consigli

auto neopatentati

Foto Shutterstock| di Kzenon

Il binomio auto neopatentati è da sempre fonte di interrogativi. Un giovane che ha appena conseguito la patente ha il desiderio di guidare l’auto dei propri genitori: ma può farlo? E quali sono le limitazioni previste? Il traguardo della patente comporta responsabilità e paletti a cui adeguarsi, almeno per i primi tre anni. Vediamo quali sono le regole auto per neopatentati.

Auto neopatentati: limitazioni potenza

La cilindrata non è la vera discriminante quando si parla di veicoli per neopatentati. Le macchine per i neofiti della guida trovano infatti nella potenza auto la prima vera barriera. La potenza massima è fissata in 70kW, ovvero l’equivalente di 90 cavalli. Inoltre il rapporto peso/potenza non può superare 55 kW/t. Queste regole valgono per il primo anno dal rilascio della patente. Le sanzioni previste per chi trasgredisce l’art. 117 del Codice della Strada consistono nel pagamento di una multa da 165 a 660 euro. La violazione comporta inoltre la possibile sanzione accessoria della sospensione della patente da due a otto mesi.

Per quanto riguarda invece la cilindrata, è opportuno specificare che non esiste nessuna regola. La voce da considerare è soltanto una, ovvero i kwatt. Neopatentati significa rispettare i 70 kilowatt.

Limiti velocità neopatentati

Sempre l’articolo 117 del Codice della Strada, al comma 1, stabilisce anche i limiti di velocità da rispettare per i neopatentati. Chi consegue una patente di categoria B, B1, A o A2 non può superare i 100 km/h nelle autostrade e i 90 km/h nelle strade extraurbane principali.

Auto per neopatentati: quale scegliere?

Quali sono le migliori macchine neopatentati? La voglia di mettersi subito alla guida dell’auto dei sogni si scontra inevitabilmente con la realtà. Annualmente viene pubblicata una lista auto neopatentati alla quale bisogna attenersi. All’interno di questa vengono segnalati quasi 1.000 modelli di veicoli progettati ad hoc dalle case costruttrici. La fetta maggioritaria viene ovviamente guadagnata da citycar e utilitarie, ma non mancano neppure Suv e crossover.

Targa auto neopatentati: come funziona?

Come abbiamo avuto modo di vedere, dunque, non esistono limiti di sorta per quanto riguarda cilindrata e motore delle auto per neopatentati. Le limitazioni neopatentati riguardano invece potenza, velocità, tasso alcolemico (che deve essere pari a 0) e modelli di auto da guidare. Per verificare se si è abilitati alla guida del veicolo scelto, basta affidarsi al Portale dell’Automobilista. All’interno del sito è infatti presente, a titolo gratuito, uno strumento tramite cui controllare se sia possibile mettersi al volante dell’auto di famiglia. Per effettuare la verifica è sufficiente inserire il numero di targa della macchina.

Parole di Marco Ferri