BMW e Mini per l'ambiente, le due case sempre più green

Le due case automobilistiche hanno annunciato l'intenzione di utilizzare cerchi in alluminio realizzati usando solo energia rinnovabile.

Cerchi Mini

I cerchi di una Mini - Foto credits BMW press

Le case automobilistiche sono sempre più attente al rispetto dell’ambiente: quasi tutte, ormai, hanno dichiarato di voler improntare la propria produzione all’auto elettrica, ma c’è chi è andato oltre come BMW e Mini che hanno annunciato l’intenzione, a partire dal 2024, di utilizzare cerchi in alluminio realizzati usando solo energia rinnovabile.

Cerchi riciclati e prodotti con energia rinnovabile

Le due aziende, infatti, hanno deciso di utilizzare energia green per ridurre l’impronta di carbonio nel processo di elettrolisi impiegato nella produzione dell’alluminio e nella fase di costruzione dei cerchi. Insieme, queste misure aiuteranno a ridurre di 500.000 tonnellate le emissioni di CO2 ogni anno. Ma c’è di più perché BMW sfrutterà la facilità di riciclaggio dell’alluminio per fondere vecchi cerchi e utilizzare il materiale ricavato per crearne di nuovi con Mini che inizierà ad utilizzare cerchi realizzati con il 70% di alluminio riciclato nella Mini Countryman a partire dal 2023.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti