BMW i Vision Dee, la berlina che viene dal futuro

La casa tedesca, al CES 2023 di Las Vegas, ha presentato la sua idea di berlina del futuro: ecco come è fatta

BMW i Vision Dee

BMW i Vision Dee - Foto credits BMW press

Il futuro, per BMW, è già arrivato. La casa tedesca, al CES 2023 di Las Vegas, ha infatti svelato BMW i Vision Dee, la berlina di medie dimensioni che anticipa il nuovo linguaggio di design futuristico dell’azienda.

Una vettura che fa della digitalizzazione il suo punto di forza; l’acronimo Dee, infatti, sta per “Digital Emotional Experience”, un concetto che si manifesterà in tecnologie e funzioni che vanno ben oltre il controllo vocale e i sistemi di assistenza alla guida conosciuti fino ad oggi.

BMW Vision i Dee, l’auto diventa digitale

A partire agli interni tutto è digitale con il Mixed Reality Slider che, in combinazione con l’avanzato Head-up Display, permette ai conducenti di selezionare autonomamente la quantità di contenuti digitali che vogliono vedere sull’Head-Up Display avanzato i attraverso i sensori shy-tech sul cruscotto. Una funzione che consente di spaziare dall’analogico alle informazioni relative alla guida, fino ai contenuti del sistema di comunicazione, alle proiezioni in realtà aumentata e all’ingresso in mondi virtuali.

BMW Vision i Dee
BMW Vision i Dee – Foto credits BMW press

L’idea di digitalizzazione di BMW, però, non si limita al solo abitacolo. L’esperienza, infatti, parte già dall’esterno con uno scenario di benvenuto personalizzato che combina elementi grafici, effetti luminosi e sonori. I fari e la griglia a doppio rene BMW chiusa, ad esempio, formano un’icona che fonde il fisico con il digitale, per un risultato che la casa tedesca chiama “phygital”, che è comune su una superficie uniforme, consentendo così al veicolo di produrre diverse espressioni facciali. Da segnalare anche il debutto della tecnologia E Ink a colori, che sarà utilizzata come rivestimento esterno del veicolo per la prima volta al mondo: questo significa che non verranno più alternati semplicemente il bianco e il nero, ma che l’esterno della vettura sarà multicolore, interamente variabile e configurabile individualmente, grazie a una pellicola di carta elettronica che viene applicata alla carrozzeria per creare uno spettacolo di colori e che permette di visualizzare fino a 32 sfumature. In questo senso la superficie della carrozzeria di BMW i Vision Dee è suddivisa in 240 segmenti E Ink, ognuno dei quali è controllato individualmente.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti