BMW M5 e M5 Competition, ancora più sportive con il restyling

Un facelift più grintoso per le due versioni della serie 5, con novità dal punto di vista estetico e tecnologico a migliorarne le performance

La nuova BMW M5

Foto BMW

Tempo di novità in casa BMW. Dopo aver presentato il nuovo capitolo della Serie 5, il marchio tedesco ha svelato anche le versioni aggiornate di BMW M5 e M5 Competition. Alte prestazioni confermate per la berlina con una proposta più avvincente che mai. Estremamente potente e dinamica, offre guidabilità e maneggevolezza migliorate, combinate con livelli di comfort superiori, sfoggiando inoltre la rinnovata griglia a doppio rene, ormai diventata un idioma del marchio. Anche i fari a LED e le luci posteriori a LED hanno un aspetto più nitido. Ed oltre agli aggiornamenti estetici non mancano diverse novità dal punto di vista tecnologico.

Continua a leggere

Continua a leggere

BMW M5, il V8 biturbo di 4.4 non si cambia

Il cuore della rinnovata BMW M5 e della BMW M5 Competition rimane quello del motore V8 da 4,4 litri con tecnologia M TwinPower Turbo. Nella BMW M5, il motore sviluppa una potenza massima di 441 kW/600 CV a 6.000 giri/min. La coppia di picco di 750 Nm arriva fino a 1.800 giri/min ed è mantenuta a questo livello elevato fino a 5.600 giri/min. Nella BMW M5 Competition, la potenza massima è di 460 kW/625 CV a 6.000 giri/min. La coppia di picco è sempre di 750 Nm e arriva a regime tra 1.800 e 5.860 giri / min, 260 giri/min più alta rispetto alla BMW M5. 

Tre modalità di guida e 0-100 in 3 secondi

Le caratteristiche del V8 possono essere gestite con il semplice tocco di un pulsante da tre modalità di guida. Efficient, Sport e Sport+. Le ultime due accelerano ulteriormente la risposta del motore ai movimenti dell’acceleratore. La BMW M5 scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi, inserendo questo bolide saldamente nel segmento delle super sportive. E inoltre richiede solo 11,1 secondi per raggiungere i 200 km/h. La BMW M5 Competition fa anche meglio: 0-100 km/h in soli 3,3 secondi, e i 0-200 km/h in 10,8 secondi. Entrambe le vetture hanno una velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h, ma con il pacchetto M Driver’s possono arrivare a toccare i 305 km/h.

Trasmissione M Steptronic a otto velocità con Drivelogic

Sia nella configurazione che nella funzionalità, la trasmissione M Steptronic a otto velocità presente su BMW M5 è cablata per offrire al conducente un’esperienza di guida dinamica e coinvolgente. Consente tempi di cambio straordinariamente brevi e risposte rapide e precise ad ogni spinta dell’acceleratore. Tutto ciò si traduce istantaneamente in potenza e prestazioni su strada. L’interruttore a bilanciere Drivelogic sul selettore marce consente come anticipato tre modalità per una guida in pista efficiente, sportiva o dinamica con cambi di marcia estremamente rapidi. Il conducente può utilizzare sia la leva selettrice che i comandi del cambio sul volante per controllare manualmente i cambi di marcia. Per la M5 Competition, è inoltre presente una versione aggiornata del sistema a trazione integrale M xDrive con Active M Differential. Come sul modello uscente, il guidatore può selezionare diverse modalità di funzionamento della trasmissione, passando dalle quattro ruote motrici alla sola trazione posteriore.

Continua a leggere

Continua a leggere

Tecnologia al servizio delle prestazioni

BMW ha sviluppato inoltre nuovi dettagli tecnologici pensati per migliorare ulteriormente le prestazioni e il piacere di guida. Lo scarico è dotato di valvole a controllo elettronico pensate per variare l’intensità del suono del motore a seconda della modalità di guida e dell’impostazione dell’M Sound Control. L’head-up display, invece, ha una modalità di funzionamento specifica per la guida sportiva, nella quale vengono eliminate tutte le informazioni superflue per permettere al guidatore di evitare distrazioni inutili. Tutte le dotazioni disponibili sulla nuova BMW Serie 5 sono proposte anche sulla M5, a partire dagli Adas Driving Assistant Professional fino al nuovo infotainment connesso con schermo da 12,3”.

Di serie sono previsti dei cerchi di lega da 19″ (da 20″ sulla Competition) con un impianto frenante M Compound con dischi forati e ventilati abbinati a pinze anteriori a sei pompanti. A richiesta sono disponibili anche dischi carboceramici che garantiscono un risparmio di peso di 23 chilogrammi e promettono migliori prestazioni e una maggiore resistenza al fading.

I prezzi in Germania partono da € 120.900 per la BMW M5 e € 129.900 per la BMW M5 Competition.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere