BMW M8 Competition, ancora più feroce con il tuning Manhart

Il tuner tedesco ha messo le mani sulla BMW più prestazionale in commercio rendendola una vera e propria belva pronta per la pista

BMW M8 Competition Manhart

BMW M8 Competition Manhart - Foto credits Manhart press

BMW M8 Competition, la più potente auto della casa tedesca, diventa ancora più aggressiva grazie al tuner Manhart che ha deciso di mettere le proprie mani su di lei trasformandola in una vera e propria belva da pista. Per prima cosa il tuner tedesco si è concentrato sul motore portando la potenza complessiva a 823 CV – rispetto ai 625 originali – con un un nuovo turbocompressore, un aggiornamento dell’intercooler, un sistema di aspirazione in fibra di carbonio che consente un migliore flusso d’aria e un impianto di scarico in acciaio inossidabile costituito da quattro terminali.

BMW M8 Competition del tuner Manhart
BMW M8 Competition del tuner Manhart – Foto credits Manhart press

Le modifiche, però, non si fermano alle performance ma coinvolgono anche l’aspetto estetico con i 10 esemplari che verranno prodotti dal tuner tedesco dotati di un pacchetto in fibra di carbonio che comprende griglia nera, spoiler anteriore, minigonne laterali e diffusore posteriore, oltre a una livrea blu con speciali prese d’aria GTR sul cofano motore.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti