Bonus pneumatici, quanto vale e come funziona

Lega, Fratelli d'Italia e Movimento 5 Stelle hanno avanzato una proposta formale per un bonus da 200 euro per chi acquista pneumatici "green"

persona mascherina pneumatici

Foto Unsplash | Enis Yavuz

La politica scende in campo per aiutare il settore auto, o almeno questa sarebbe l’intenzione tanto che, dopo il bonus benzina, ecco una nuova proposta in soccorso degli automobilisti. Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle, infatti, hanno avanzato una proposta formale rendendosi firmatari di tre emendamenti “gemelli” proposti per inserire la misura nel DL Energia che prevedono un bonus pneumatici di 200 euro per tutti quegli automobilisti che acquisteranno gomme “green” e più sicure, dunque quelle con etichettatura di classe A o B che identificano i pneumatici con minore resistenza al rotolamento o minore spazio di frenata.

Un bonus per chi sceglierà le gomme “green”

L’idea, dunque, è quella di incentivare l‘acquisto di gomme ecologiche con un bonus diminuendo non solo l’impatto sull’ambiente, ma anche la sicurezza in strada permettendo agli automobilisti di girare con gomme nuove e quindi più sicure. La misura prevede un Fondo con una dotazione di 20 milioni di euro per il 2022 destinato alla concessione, fino ad esaurimento delle risorse, di buoni da 200 euro per acquisto e montaggio di un set completo di pneumatici.

Nell’emendamento si specifica, inoltre, che i buoni non saranno cedibili, non costituiscono reddito imponibile e sono spendibili fino al 31 dicembre 2022 rendendosi così utili sia per la stagione estiva che per quella invernale. Spetterà poi al gommista, “previa emissione della relativa fattura o scontrino fiscale, chiedere il rimborso del valore del buono fruito dall’utente non oltre 120 giorni” dall’emissione del documento fiscale.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti