Bugatti Bolide, la hypercar pronta a sfidare la vetture di Formula 1

La Bugatti Bolide pesa appena 1.240 kg e sprigiona una potenza mai vista prima accelerando da 0 a 100 km/h in 2,7 e raggiungendo i 500 km/h.

Bugatti Bolide, la hypercar pronta a sfidare la vetture di Formula 1

Foto Bugatti

Bugatti Bolide. Basta il nome per capire la missione della nuova hypercar della casa francese, un concentrato di tecnica e tecnologia destinato ad esclusivo usa pista che punta tutto sulle alte prestazioni senza scendere a nessun tipo di compromesso.

Prestazioni da brividi per la Bugatti Bolide

E visto che le prestazioni rappresentato tutto per la Bugatti Bolide, i numeri non possono che essere da vera supercar: il motore W16 8.0 quadriturbo, derivato dalla Chiron e ulteriormente elaborato a livello di turbo ed intercooler, eroga una potenza massima di 1.850 CV e ben 1.850 Nm di coppia motrice con un rapporto peso/potenze e peso/coppia motrice di 0,67. Numeri che si traducono in prestazioni fuori dal comune tanto che la Bugatti Bolide, stando alle simulazioni, accelera da 0 a 100km/h in 2,17 secondi, 4,36 secondi per lo 0-200 km/h e 7,37 per lo 0-300 km/h con una velocità massima di 500 km/h. Valori che mettono in imbarazzo persino una monoposto di Formula 1 di ultima generazione. La trasmissione è affidata alle quattro ruote motrici e al cambio automatico doppia frizione a sette marce.

Prestazioni da fantascienza rese possibili anche alla sua particolare architettura: la Bolide pesa infatti soltanto 1.240 kg – grazie al larghissimo uso della fibra di carbonio – mentre vanta elementi in pieno stile racing come il parabrezza corto e spiovente, progettato per fendere l’aria diminuendo la resistenza all’avanzamento, e le aperture nel cofano anteriore e della presa d’aria al tetto, che aiutano il motore a respirare meglio nella guida. A completare il tutto, poi, ecco sia all’anteriore che al posteriore due spoiler che generano carico aerodinamico tenendo l’auto incollata all’asfalto.

Leggi anche: supercar ed elettriche, le più potenti sul mercato

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti