Bugatti Chiron, ecco quando arriverà l'erede

La nuova hypercar del marchio francese sarà ibrida e dovrebbe sbarcare sul mercato nel 2027 con diverse novità aerodinamiche e stilistiche

Bugatti Chiron

Bugatti Chiron - Foto credits Bugatti press

Bugatti Chiron, una delle auto più veloci al mondo, avrà un erede e sarà ibrida, Emergono infatti nuove indiscrezioni a tal proposito con la nuova vettura che potrebbe fare il suo debutto nel 2027 avviando così l’era elettrica della casa francese.

Una vera e propria rivoluzione, innanzitutto per quanto riguarda la parte motoristica del marchio. La vettura, infatti, dovrebbe essere equipaggiata con un gruppo propulsore ibrido che includerà un motore a benzina più piccolo dell’attuale W16, motivo per il quale verrà realizzata su un nuovo telaio.

Come sarà la nuova hypercar Bugatti

Da un punto di vista estetico sembrerà diversa dalle attuali Bugatti, pur mantenendo l’essenza del brand, mentre il focus sarà concentrato sull’aerodinamica, come ha spiegato il direttore del design, Achim Anscheidt, le cui parole sono riportate da Autocar. “Il nostro prossimo propulsore ibrido ci offrirà molte opportunità senza però perdere il nostro DNA. Avremo anche dei vincoli da rispettare in termini di prestazioni, ma ormai conosciamo così bene ogni centimetro delle nostre auto che sappiamo esattamente dove il cambiamento ci può aiutare e dove invece può creare dei problemi”.

Possibile che Bugatti possa adottare una soluzione in stile Aston Martin, che ha deciso di equipaggiare la sua hypercar ibrida Valkyrie con un motore Cosworth V12 da 6,5 ​​litri. “L’erede brida della Chiron sarà ancora più sorprendente della Mistral, fidatevi di noiSarà sorprendente in termini di proporzioni, tecnologia, innovazione. E’ una vera gioia lavorare su questo progetto“, ha concluso il vicedirettore del design di Bugatti, Frank Heyl.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti