Colosso delle quattro ruote annuncia l’addio a un’auto rivoluzionaria, la scelta è fatta

Non mancano di certo le grandi novità in questi anni nel mondo dell’automobilismo e dunque certi progetti finiscono per essere accantonati.

Rare volte si è assistito a un periodo nel quale si sono dovute affrontare una serie così incredibile di cambiamenti per quanto riguarda il mondo automobilistico. Ciò che sicuramente ha fatto la differenza è il fatto che si stanno imponendo sempre di più la realtà elettrica sul mercato e quindi anche i marchi di punta devono provare in qualche modo a rimanere competitivi.

Colosso abbandona il progetto
Addio auto rivoluzionaria (AllaGuida)

I progetti così rivoluzionari non sempre possono essere vincenti al primo colpo, infatti è necessario provare più volte. Per quanto molto spesso si entri in contatto con l’annuncio di nuove produzioni di automobili, sono davvero pochi coloro che possono immaginare la quantità di vetture che vengono scartate quando sono solo un progetto.

Sono tante le idee che balenano nella testa dei designer e degli ingegneri ed è davvero molto stimolante il passaggio all’elettrico. Questo infatti fa sì che si possa guardare al futuro in modo diverso, non riproponendo gli stessi concetti, ma rivoluzionando il mondo dell’automobile.

Una delle più grandi aziende per quanto riguarda la produzione di automobili elettriche è la Nissan. Il colosso nipponico sta facendo di tutto per poter lottare anche in Formula E e nel 2024 ha confermato Fenestraz e gli ha aggiunto Rowland al suo fianco, rimpiazzando Nato. Intanto però sta andando avanti la produzione di auto elettriche, con la Leaf che è una di quelle che sta ottenendo i maggiori successi.

Nissan dice addio alle auto ICE: ecco cosa è successo

Questo costante sviluppo ha fatto sì che sempre più automobili ICE, ovvero con motore a combustione interna, venissero quasi abbandonate a loro stesso. La novità più incredibile è che la Nissan non migliorerà più queste auto e non saranno più prodotte dal 2028. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda nipponica, come riporta sicurauto.it, con il progetto delle ICE che è ufficialmente abbandonato.

Nissan abbandona il progetto ICE
Nissan Leaf (Nissan Media Press – AllaGuida)

In questo momento infatti la Nissan ha investito davvero tanti soldi in altri due progetti, ovvero quello NDE (Nissan Design Europe) e quello NTCE (Nissan Technical Centre Europe). Questo ha comportato un importante aumento di capitale anche per poter modernizzare e migliorare non poco le sedi nelle quali saranno progettate le automobili.

Queste versioni elettriche infatti hanno comportato una spesa complessiva di ben 40 milioni di Euro, il che fa capire come ormai la Nissan abbia in mente di fiondarsi anima e corpo in questo progetto. Il piano strategico dell’azienda è quello di completare l'”Ambition 2030″, ovvero il periodo nel quale la casa nipponica darà vita a un totale di ben 27 nuovi modelli a impatto zero.

Si tratta di un obiettivo non solo molto ambizioso e lodevole, ma allo stesso tempo anche molto dispendioso da un punto di vista economico. Per questo motivo la cosa più saggia è concentrarsi solo sulla progettazione di auto elettriche che sono il futuro, mentre ormai per le auto con motore a combustione interna è giunto il momento di fare spazio al futuro.

Impostazioni privacy