Dacia Spring, il nuovo capitolo è elettrico al 100%

Dacia apre un nuovo capitolo della sua storia presentando Nuova Dacia Spring, primo modello della Marca 100% elettrico

nuova Dacia Spring

Dacia Spring - Foto Credits Renault Group

Dal 2004 il nome Dacia è sinonimo di un successo di vendite legato all’essenziale. Nel 2010 Dacia ha presentato l’iconico Duster, diventato una vera storia di successo, ed infine Sandero, di recente rinnovata e forte di numeri importanti. Auto low cost che hanno rivoluzionato il mercato. E per Dacia è arrivato il momento di aprire un nuovo capitolo. Quello legato alla mobilità green. In primis presentando nuova Dacia Spring, primo modello della marca 100% elettrico.

E la Spring, crossover cittadino 100% elettrico, vuole rimanere fedele alla formula magica Dacia, offrendo una sintesi perfetta tra equipaggiamenti in linea con le esigenze dei clienti, un rapporto qualità prezzo imbattibile ed un design moderno e fresco.

Il gruppo Renault, pioniere nel mercato dell’elettrico, vanta già oltre 10 anni di esperienza nella fabbricazione e nella vendita di questa tecnologia. Il Know-how tecnologico e umano sul mercato consente al gruppo, grazie a nuova Dacia Spring, di infrangere i più comuni freni all’acquisto di un’auto elettrica.

Autonomia fino a 300 Km

nuova Dacia Spring profilo posteriore

Autonomia fino a 305 km in città. Considerando che il percorso quotidiano medio in Europa di una City Car è di 31 Km, Dacia Spring ha praticamente bisogno di una sola ricarica a settimana. Importante anche la versatilità di ricarica, si può ricaricare alle prese domestiche da 2,3Kw, su wallbox da 3,7Kw, su colonnina o wallbox da 7,4Kw fino alle colonnine in corrente continua da 30kw, dove si ricarica l’80% della batteria in meno di un’ora.

Dacia Spring ricarica elettrica

Alla motorizzazione 100% elettrica da 33 kW (equivalente a 44 cavalli) è associata una batteria da 27,4 kWh. Il motore elettrico di Nuova Spring è semplice, affidabile e robusto.

Dacia Spring è una vera city car

nuova Dacia Spring frontale

Sul fronte design, c’è molto preso in prestito dal mondo dei SUV, a cominciare dai passaruota ampliati, barre da tetto, sottoscocca anteriore rafforzato, ski posteriori e maggiore altezza libera dal suolo (151 mm a vettura vuota).

La natura di Spring, però, è quella da vera city car. Le sue dimensioni sono compatte: 3,73 m di lunghezza, 1,77 m di larghezza, con retrovisori aperti e 1,51 m di altezza.

Al volante della Spring la città si affronta con grande agilità, la risposta dell’acceleratore è adeguata alle necessità urbane nonostante la potenza limitata in termini di CV/Kw e la maneggevolezza è da city car senza mezzi termini, con il vantaggio però dello spazio, disponibile anche sulla pancetta posteriore (ribaltabile).

Dotata di grande personalità, Dacia Spring offre al lancio anche una versione che si distingue per le personalizzazioni di colore arancione: i retrovisori, le barre da tetto, gli adesivi delle porte e i bordi delle prese dell’aria sono colorati o rifiniti in arancione.

Dacia Spring interni

Anche all’interno, le cuciture dei sedili, i bordi delle bocchette dell’aria e lo schermo multimediale sono arancioni mentre il rivestimento dei pannelli delle porte è grigio lucido. L’equipaggiamento di serie, su tutte le versioni commercializzate al lancio, comprende lo sterzo ad assistenza variabile al 100% elettrico, climatizzazione manuale, chiusura centralizzata da remoto, quattro alza cristalli elettrici, accensione automatica delle luci, limitatore di velocità (con comando al volante) ed un display digitale da 3,5” tra i contagiri.

Dacia Spring infotainment

Disponibile a seconda degli allestimenti, il sistema multimediale Media Nav comprende un touchscreen da 7”, navigatore, radio DAB, Smartphone Replication compatibile con Apple Carplay ed Android Auto, Bluetooth e una presa USB.

Tre le versioni al lancio di nuova Spring

Tre sono le declinazioni della Spring. La versione per privati e piccole aziende, quella Business pensata per gli operatori del car sharing e, a partire dal 2022, la Cargo, versione commerciale omologata N1, senza sedili posteriori, e con un volume di carico pari a 1.100 litri. L’offerta Italia comprende una gamma molto semplice con due allestimenti.

La Comfort ha climatizzatore, limitatore di velocità, luci diurne a Led con firma luminosa a Y, radio DAB bluetooth & USB, limitatore di velocità e cavo di ricarica Modo 3 /Tipo 2. Il prezzo a listino parte da 19.900 euro ma arriva a 9.460 con incentivi rottamazione.

Dacia Spring vista alta

E poi c’è la Comfort Plus. Ha in più tinta metallizzata, sistema di navigazione con display touchscreen 7″ con Bluetooth e smartphone replication & USB, sensori di parcheggio con retrocamera e personalizzazioni in arancione (specchietti, stripping).

Il suo prezzo di partenza è di 21.400 euro (10.960 con gli incentivi rottamazione). Gli ordini sono stati aperti l’11 marzo e sarà possibile provare la Spring da fine aprile presso le concessionarie. Le prime consegne sono previste a settembre. 

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!