Delta Safarista, è lei la prossima auto della saga Gymkhana?

Ken Block, famoso per la sua serie Gymkhana, ha postato una foto del modello: indizio social o semplice ammirazione?

Delta Safarista

Delta Safarista - Foto credits Instagram Ken Block

Automobili Amos, con le sue rivisitazioni della mitica Lancia Delta, ha sorpreso tutto il mondo a quoattro ruote. Tra coloro che sembrano essere rimasti affascinati dal progetto c’è anche Ken Block, famoso per il suo Gymkhana, che ha rilanciato un’idea capace di suscitare subito l’entusiasmo dei propri follower.

Vogliono che il mio prossimo lavoro sia con questa Lancia Delta Integrale per un divertente progetto cinematografico. Cosa ne pensate?“, ha scritto sul proprio account Instagram condividendo una foto della Delta Safarista.

Delta Safarista, il progetto che affascina anche Ken Block

Sarà quindi lei la protagonista della nuova puntata della saga Gymkhana? Difficile dirlo ora, con l’ex pilota che nel post ha presentato la nuova partnership con Engine, una società italiana che produce gin ‘imbottigliato’ in latte simili a quelle dell’olio motore. Per saperlo bisognerà attendere alcuni mesi per capire se questa suggestione si concretizzerà visto che le consegne della Delta Safarista sono previste tra 2023 e 2024.

la nuova Delta Safarista
Delta Safarista – Foto credits Automobili Amos

Della Delta Safarista saranno costruiti soltanto 10 esemplari, basati tutti su Lancia Delta Integrale 16V con carrozzeria a 3 porte. Il prezzo di ogni singolo modello si aggirerà sui 570.000 euro, IVA esclusa. La base della Futurista è stata modificata per far posto agli pneumatici tassellati, con copricerchi di carbonio all’anteriore, ai paraspruzzi di plastica e a un paraurti di forma differente. Gli interni sono spartani, pronti per la competizione, salvo un display sul volante che reca la scritta “Levati”, per altro utilizzata sulla Futurista per l’attivazione degli abbaglianti. Freno a mano idraulico, cambio, cinture e sedili sono stati rivisti. Anche gli specchietti retrovisori sono stati resi più resistenti. Sotto il cofano dovrebbe esserci lo stesso motore in grado di erogare 330 CV.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti