Ecoincentivi auto e moto, prenotazioni al via: ecco come funziona

Da oggi è attiva la piattaforma per gli ecoincentivi: ecco come funzionano, chi può usufruirne e come fare per averli

anfia auto elettrica

Foto Unsplash | Ernest Ojeh

Gli ecoincentivi destinati ad auto e moto ripartono anche per il 2023: dalle 10 di martedì 10 gennaio, infatti, è aperta la piattaforma che permette ai concessionari di richiedere il bonus e, di conseguenza, offrirlo a tutti gli automobilisti che decideranno di cambiare auto approfittando così del bonus messo a disposizione dal Governo.

Le prenotazioni sono valide per gli acquisti effettuati a partire dal 1° gennaio 2023 e sino al 31 dicembre 2023, salvo esaurimento delle risorse disponibili. Destinatari delle misure sono i cittadini privati, le aziende, i noleggiatori e le imprese di car sharing.

Come funzionano gli ecoincentivi

La grande novità degli incentivi 2023 è che non sono rivolti solo ad auto elettriche o ibride, ma anche a quelle “tradizionali” come benzina, diesel o GPL. Proprio queste, se rientrano nella fascia di emissioni compresa tra 61-135 g/km beneficeranno di uno scontro di 2mila euro, in caso di rottamazione. Abbassando il limiti delle emissioni di CO2 a 21-60 g/km, vale a dire quelli nei quali rientrano le auto ibride plug-in, gli automobilisti possono ottenere uno sconto di 4.000 euro con rottamazione o 2.000 euro senza rottamazione.

Kymco Ak550 Premium
Kymco Ak550 Premium -Foto credits Facebook Kymco

Stesso discorso per le moto. Per l’acquisto di ciclomotori e motocicli elettrici e ibridi è previsto un contributo del 30% sul prezzo di acquisto con tetto massimo di 3 mila euro mentre il contributo sale al 40% – fino a 4mila mila euro – in caso di contestuale rottamazione di un veicolo di classe da Euro 0 a 3. Per quelli termici, invece, è previsto un bonus del 40% sul prezzo d’acquisto, fino ad un massimo di 2.500 euro, ma solo ed unicamente con contestuale rottamazione di una moto o scooter di classe inquinante da Euro 0 a Euro 3.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti