Ferrari 288 GTO Hommage, la Rossa che non nascerà mai

Un car designer ha presentato la propria rivisitazione di uno dei modelli più celebri del Cavallino: ecco il modello che, però, non nascerà mai

Ferrari 288 GTO Hommage

Ferrari 288 GTO Hommage - Foto credits Zhiheng Guo Behance

La nascita di un nuovo modello Ferrari, come è stato per Purosangue, viene celebrata, dal mondo delle quattro ruote, quasi come un avvenimento unico. A volte, però, basta qualche rendering per accendere la fantasia: è il caso di Ferrari 288 GTO Hommage, reinterpretazione in chiave moderna dell’iconica vettura del Cavallino immaginata da uno studio di design compiuto da un creativo indipendente che ha voluto tributare a suo modo i giusti allori alla 288 GTO

L’autore di questa Ferrari che non vedrà mai la luce è il car designer Zhiheng Guo che è partito da una forma a cuneo, simile alla silhouette che ha dato origine alla Ferrari 288 GTO ma ha scelto linee più fluide, smussando gli angoli in alcuni punti e adottandone altri più complessi per sottolineare la modernità del progetto.

Un omaggio a una delle Rosse storiche

Una vettura decisamente futuristica con una parte frontale con la firma ottica sottile quasi invisibile, caratterizzata da LED sottilissimi che sono stati collocati appena sopra la griglia brunita mentre decisamente marcati sono i passarruota che avvolgono ruote con pneumatici Michelin e cerchi a cinque razze dal design specifico.

Al posteriore, poi, nota chiaramente l’influsso della Ferrari 296 GTB con un gruppo ottico LED ulteriormente assottigliato mentre al centro del retrotreno è stato montato uno scarico con l’unico terminale in bella vista. Chiaramente ispirato al passato invece il cofano motore, con la copertura del propulsore e il lunotto che sono un chiaro richiamo alla Ferrari 288 GTO

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti