Ferrari “diventa” un McDonald’s: i tifosi della Rossa non credono ai loro occhi

I tifosi della Ferrari sono rimasti davvero senza parole, con la Rossa che sembra essere diventata un McDonald’s.

La Ferrari del 2023 non entrerà di certo nella storia per essere stata la miglior versione di sempre della Rossa di Maranello. I successi non sono giunti e per ora il divario con la Red Bull è tale da non lasciare grosse speranze anche per il futuro.

Tifosi della Ferrari increduli
Ferrari diventa un McDonald’s (AllaGuida)

Lo stesso Charles Leclerc ha ammesso che dal suo punto di vista sarà ben difficile poter limare il ritardo dalla Red Bull entro il 2026. Quello infatti sarà l’anno della grande rivoluzione delle monoposto e che dunque comporterà delle grosse novità.

Nonostante gli anni della Ferrari non siano di certo i migliori, con il titolo che dalle parti di Maranello manca dal 2007, non manca di certo la passione degli italiani. La Rossa è a tutti gli effetti uno dei simboli più scintillanti del Belpaese e Monza è il suo grande palcoscenico.

Il circuito brianzolo ha messo in evidenza infatti la grande abilità italiana nel saper progettare tracciati leggendari. Il weekend che sta ormai per giungere sarà quello che darà modo a Monza di riaprire ancora una volta le proprie porte allo spettacolo della F1, anche se non ci sarà il tanto atteso tutto esaurito.

Indubbiamente il fatto che il Cavallino Rampante stia faticando così tanto non aiuta. Al momento però ci sono dei cambiamenti, almeno da un punto di vista estetico. Sono in molti che non hanno apprezzato le novità, tanto è vero che sui social si è fatta davvero tanta ironia, con il McDonald’s che sembrava aver dato spunto alla Rossa.

Nuove tute Leclerc e Sainz: ironia del web

Ecco che di recente la Ferrari ha deciso di mettere in mostra le nuove tute che saranno utilizzate appositamente per poter rendere omaggio alla Scuderia in vista del GP d’Italia. Ancora una volta l Rossa ha deciso di utilizzare il colore giallo e mischiarlo con il rosso.

Sainz e Leclerc con le nuove tute
Sainz e Leclerc (Twitter – AllaGuida)

Risulta essere molto meno marcato rispetto alla scorsa stagione, dove in quel caso il rosso era stato completamente abbandonato per il giallo. In questo caso invece vi è il doppio colore, con qualcuno che ha ironizzato sul fatto che ricordasse moltissimo il McDonald’s.

Il giallo però è un colore storico della Ferrari, infatti secondo Enzo Ferrari, questa colorazione rappresentava a Monza la voglia di stile unico della Scuderia, oltre che lo spirito mai domo. Un grande significato, soprattutto in un momento così complicato come quello attuale.

Tra le altre motivazioni, la Ferrari ha spiegato come la scelta di questa colorazione sia un omaggio a Jacques Swaters. Quest’ultimo era un importatore dal Belgio e fu uno di quelli che sostenne maggiormente il marchio nei momenti di crisi. Il fatto di aggiungere al rosso e al nero il giallo permetteva così di creare la bandiera della sua nazione.

Dunque si rifà al Belgio e allo spirito di Monza il perché la Ferrari decida ogni anno di rinnovarsi in vista del GP d’Italia. Di sicuro i tifosi che accorreranno al circuito non vedranno l’ora di poter vedere una Ferrari vincente in pista, il colore delle tute diventa poi secondario.

Impostazioni privacy