Ferrari, è successo davvero: cambiamento epocale, appassionati col cuore spezzato

La Ferrari è un mito assoluto, ed in questa occasione ha davvero sorpreso tutti con un risultato pazzesco. Ecco cosa è successo.

In casa Ferrari il 2023 si chiuderà come un nuovo anno da record, con un numero di vendite a dir poco impressionante, che potrebbe a sfondare il muro del miliardo di euro di utile netto, che già nel 2022 era stato sfiorato. La casa di Maranello è pronta per un 2024 dove vedremo tante novità, tra cui l’erede de LaFerrari e della 812 Superfast, che nascerà sulla base della Roma, ma con l’aggiunta di un ibrido leggero.

Ferrari ibride superano termiche
Ferrari risultato incredibile – Allaguida.it

Ormai si è ben capita quella che sarà la direzione del Cavallino, con gli ultimi risultati sulle Ferrari ibride che sono a dir poco eccezionali. I motori termici, ormai sempre più silenziosi, accoppiati ai sistemi ibridi, stanno riscuotendo un successo impressionante, come vedrete tra poco. Che sia l’inizio di una nuova era? Ciò è molto probabile, con buona pace dei puristi che non vogliono rassegnarsi a questa realtà.

Ferrari, le ibride sono un successo assoluto

Nel 2013, la Ferrari presentò la prima vettura ibrida della propria gamma, ovvero la LaFerrari, hypercar erede della Enzo, che era nata 11 anni prima. Rispetto a quelle di oggi, utilizzava un sistema a dir poco rudimentale, definito HY-KERS, che derivava dalle monoposto di F1 dell’epoca, e che non può essere paragonato a quelli che sono i sistemi che vediamo sulle auto del Cavallino in questo periodo.

Ferrari ibrida il sorpasso è clamoroso
Ferrari ibrida risultato eccezionale (ANSA) – Allaguida.it

Tuttavia, la LaFerrari aprì un’epoca, e 10 anni dopo, le Ferrari ibride hanno superato le endotermiche a livello di vendite. Lo rivelano i dati diffusi dal Cavallino relativi alle consegne del trimestre luglio-settembre, con le auto elettrificate che hanno raggiunto il 51% delle vendite, contro il 49% di quelle dotate solamente del motore a combustione. La differenza è davvero minima, ma si tratta comunque di un’inversione di tendenza che può aprire una nuova era.

A dettare legge sono le Rosse della famiglia 296, divise in GTB, ovvero Gran Turismo Berlinetta, e GTS, acronimo di Gran Turismo Spider. Questa supercar è dotata del nuovo motore V6 elettrificato, ma anche la SF90 Stradale spinta dal V8 biturbo e da 3 motori elettrici continua a far segnare risultati stellari, nonostante un prezzo che sfonda i 400.000 euro e delle tecnologie non proprio così facili da sapere gestire al volante.

C’è da dire che le V12 aspirate, come la 812 Superfast ed il SUV Purosangue, prive del sistema ibrido, sono sempre in grado di fare la loro parte, ma hanno dovuto cedere il passo all’ibrido. La sensazione è che siamo solo all’inizio, visto che nel 2025 arriverà anche l’elettrica. Il gioiello ad emissioni zero debutterà nel quarto trimestre del 2025, tra un paio di anni esatti.

Benedetto Vigna, il CEO della casa di Maranello, si è definito entusiasta di questa novità, con il nuovo centro adibito a queste tecnologie, ovvero l’e-building, che sta crescendo a Maranello e sarà pronto nel giugno del prossimo anno. I tempi stanno cambiando ed il Cavallino si adegua all’elettrificazione, con i cari vecchi V12 aspirati che presto saranno un lontano ricordo.

Impostazioni privacy