Ferrari F8 Tributo, extra potenza con Mansory

La vettura della casa di Maranello riceve un "soft kit" estetico ma guadagna in potenza extra tanto da diventare una delle auto più veloci al mondo

Ferrari F8 Tributo by Mansory

Ferrari F8 Tributo by Mansory - Foto credits Facebook Mansory

Ferrari F8 Tributo è una di quelle supercar capace di scaldare i cuori degli appassionati di tutto il mondo. Proprio per questo un modello del genere è impossibile che passi inosservato anche agli occhi dei tuner; tra questi Mansory, noto elaboratore tedesco, ha deciso di mettere le mani sul modello del Cavallino regalando all’auto un “soft kit” e tanta potenza extra. A livello estetico, infatti, le modifiche sono limitate ad appendici aerodinamiche in fibra di carbonio, tra cui le vistose minigonne e il diffusore che dona un look da auto da corsa. In aggiunta, poi, ecco splitter anteriore, presa d’aria per il cofano anteriore, estensioni alle gonne laterali e un robusto diffusore a due vie, oltre a calotte degli specchietti in fibra di carbonio e cerchi in lega da 22”.

Il tuning rende l’auto una delle più veloci al mondo

Il lavoro più corposo fatto dal tuner, però, è nascosto sotto al cofano ma si sente benissimo quando si schiaccia l’acceleratore. Attraverso l’utilizzo della Mansory Performance PowerBox e un impianto di scarico studiato ad hoc per il modello della casa italiana, il V8 della Ferrari F8 Tributo è stato portato fino a 880 CV e 960 Nm di coppia. Un lavoro che permette così alla vettura di entrare in concorrenza con alcune delle hypercar più veloci del pianeta con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 2,6 secondi e una velocità massima che tocca ora i 354 km/h.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti