Ferrari, primi giri in pista per la LMH a Fiorano

La nuova hypercar della Rossa è scesa in pista a Fiorano per iniziare i test di sviluppo in vista del mondiale endurance 2023

Ferrari LMH a Fiorano

Ferrari LMH a Fiorano - Foto credits

Dopo la presentazione della nuova hypercar firmato Ferrari, ecco i primi giri in pista. La vettura, realizzata appositamente per prendere parte al campionato endurance dal 2023, è scesa sul circuito di Fiorano e, dopo una serie di verifiche preparatorie, il due volte campione del mondo endurance Alessandro Pier Guidi ha avviato il motore della nuova Ferrari Le Mans Hypercar (LMH) con cui la Casa di Maranello affronterà la stagione 2023 del FIA WEC.

Il pilota di Tortona ha effettuato lo shakedown della LMH alla presenza dell’amministratore delegato Benedetto Vigna, mentre nel pomeriggio è stato Nicklas Nielsen a prendere il posto di Guidi che ha completato il programma previsto per il collaudo.

La nuova hypercar in pista a Fiorano

Durante la giornata, poi, gli ingegneri della Ferrari si sono concentrati sulla verifica dei vari sistemi propulsivi ed elettronici in vista delle sessioni di test di sviluppo, alternando fasi in pista a lunghe pause necessarie ai controlli di routine. Ancora una volta la pista di Fiorano, che quest’anno festeggia i suoi 50 anni, è stata testimone di un momento storico, quello che celebra il ritorno di una Sport Prototipo interamente prodotta da Ferrari nel mondiale endurance.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti