Ferrari Roma, potente come Hulk in versione Tempesta Verde

La vettura del Cavallino, grazie all'intervento del tuner Mansory, riceve modifiche estetiche e una dose di potenza extra

Ferrari Roma Tempesta Verde

Ferrari Roma Tempesta Verde - Foto credits Mansory Facebook

Nei fumetti Robert Bruce Banner, fisico dall’aspetto mansueto, si trasforma nell’incredibile Hulk, un umanoide con una forza incredibile. Con le dovute proporzioni è un po’ quello che succede alla Ferrari Roma dopo che il tuner Mansory ha deciso di metterle le mani addosso trasformandola in Tempesta Verde, dando così un seguito alla Stallone Tempesta Nera realizzata su base della Ferrari 812 GTS.

Potenza extra con il tuning firmato Mansory

Un nome non certo scelto a caso, a partire dalla colorazione del body kit, una combinazione di verde brillante e bianco all’esterno con una serie di componenti aggiuntive speciali come paraurti, parafanghi, inserti delle portiere, minigonne laterali più grandi, diffusore posteriore e alettone posteriore.

Ferrari Roma Tempesta Verde
Ferrari Roma Tempesta Verde – Foto credits Mansory facebook

Anche gli interni, poi, seguono il body kit esterno con un mix di pelle verde brillante e bianca, profili bianchi, loghi Mansory, la bandiera italiana e diverse parti in fibra di carbonio. Sotto il cofano, poi, il un motore V8 biturbo da 3.9 litri è stato modificato sviluppando ora 710 CV di potenza e 865 Nm di coppia massima anziché 620 CV e 760 Nm. interventi che si traducono non solo in una aumento di potenza, ma anche di performance con lo scatto da 0 a 100 km/h che avviene in 3,1 secondi mentre la velocità massima è di 332 km/h.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti